Rinnovabili + Strumentazione industriale

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Rinnovabili + Strumentazione industriale.

Gli ultimi articoli e news su Rinnovabili + Strumentazione industriale

Paolo Ferrario

La strumentazione per H2 Idrogeno

- Quali sono le principali applicazioni: Produzione, compressione, stoccaggio e distribuzione di H2 - Produzione di H2: Qualità del gas, misura della portata, controllo della pressione - Compressione e stoccaggio di H2

Andrea Mayer

Sensori e trasmettitori di pressione per idrogeno

NHT 8250 caratteristiche e performance Challenges della tecnologia dei sensori di pressione per idrogeno (H2) Prospettive dello sviluppo per trasmettitori di pressione per H2 Segmenti di mercato

Gruppo Hera

Con NexMeter, il contatore gas diventa green

Il nostro smart meter gas 4.0, primo nel suo genere a livello internazionale per le funzionalità di sicurezza, è già pronto per la prima sperimentazione in rete con l'idrogeno e la sua realizzazione in plastica riciclata completa l'impegno per la transizione energetica e la circolarità.

Wika Italia S.r.l. & C.

Applicazioni dell'idrogeno per il settore dei trasporti: la promessa

L'idrogeno contribuirà alla transizione energetica ed ecologica in diversi settori, specialmente nell'industria dei trasporti. Il trasmettitore di pressione WIKA MH-3-HY è il miglior alleato per questa applicazione specifica.

Trafag Italia

NHT 8250

Nuovo trasmettitore di pressione a film sottile su acciaio per la misurazione di H2

Mouser
Massimiliano Vessi

Sistemi di misura efficienza impianto termico

Nel corso della presentazione sono analizzati alcuni sistemi di misura del consumo energetico di un impianto termico che sfrutti un fluido (gas o liquido). - La misura della temperatura può essere effettuata o con una sonda dentro la linea o con uno strumento che si poggia esternamente alla linea. - Sistema ad ultrasuoni, sistema per eccellenza in caso di liquidi. - Coriolis - sistema per liquidi. - Termico - sistema per gas. - Elettromagnetico - sistema per liquidi - Ingranaggi - per liquidi viscosi, benzine o liquidi problematici.

Marco Dell'Isola

La misura e la gestione dei dati di consumo nel settore terziario

- Industry 4.0: Produzione digitale ed interconnessa - Come cambia la produzione ed il consumo di energia: - Come cambia la strumentazione di misura: Smart metering e sub metering - La gestione del dato - Misura e riduzione dei consumi nel settore terziario - Progetto PRIME

Carlo Zani

L'efficienza energetica tramite la misura della dispersione termica nelle linee di riscaldamento

L'impiego di misuratori di portata ed energia termica ad ultrasuoni clamp-on permette di misurare la dispersione termica e di conseguenza intervenire per migliorare l'efficienza energetica anche in luoghi dove non é possibile utilizzare altre tecnologie di misura

Analog Devices all'European Utility Week: attivare il futuro dell'energia intelligente

L'European Utility Week 2019, che si terrà a Parigi dal 12 al 14 novembre, è il punto d'incontro dei principali player del settore della Smart Energy, dove saranno rivelati e discussi gli ultimi sviluppi riguardanti la transizione verso un ecosistema energetico pienamente integrato e a basse emissioni di carbonio. Analog Devices (ADI) parteciperà alla Utility Week Exhibition (stand Q130) e presenterà le proprie competenze e le tecnologie per settori quali lo smart metering, la power quality analysis e l'energy storage. Le questioni globali legate al cambiamento climatico, alle emissioni di anidride carbonica e all'inquinamento, a fronte di una domanda sempre crescente di energia, non possono più essere ignorate: la necessità di migrare verso un'infrastruttura energetica intelligente e a basse emissioni di carbonio è sempre più indispensabile.

Luca Livelli

Due domande a Sergio Sereno - Tecnico-Commerciale Large Industry di Edison

A mcTER Smart Efficiency Milano - Mostra Convegno Soluzioni smart per l'efficienza energetica, smart metering, diagnosi energetica - abbiamo fatto una breve chiacchierata con Sergio Sereno, Tecnico-Commerciale Large Industry di Edison. Edison produce energia elettrica attraverso un parco di generazione flessibile capace di compensare l'intermittenza delle fonti rinnovabili, contribuendo alla sicurezza del sistema energetico nazionale e favorendo la transizione energetica.

Gli ultimi webinar e news su Rinnovabili + Strumentazione industriale

Andrea Canali

Monitoraggio dei consumi termici nel settore farmaceutico

Viene presentata una case history a dimostrazione di come la tecnologia ad ultrasuoni clamp-on sia efficace nel monitorare i consumi energetici di un importante stabilimento farmaceutico, e di come il cliente abbia utilizzato queste informazioni per ottimizzare il processo di produzione.

Marco Felli

Manutenzione predittiva ed efficienza energetica

Case history elettrico e meccanico Il nostro approccio: - Progettazione e Ottimizzazione Aria compressa e Vapore - Ingegneria di Manutenzione - Manutenzione Predittiva - Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili - CMMS - Formazione secondo la normativa UNI EN ISO 15628 - Corso di analisi vibrazionale

Davide Redaelli

Tecnologia radiometrica e misure di livello

Breve introduzione sulla radioattività La tecnologia radiometrica sfrutta questa capacità di penetrare la materia per quelle applicazioni gravose dove è necessario evitare il contatto col prodotto a causa di: - Temperatura e pressione eccessiva; - Effetti corrosive; - Necessità di pulizia e manutenzione continua.

Catello  Mosca

Biogas e soluzioni di misura

Il Biogas è attualmente è uno dei settori trainanti per la “transizione verde: grazie alle tecnologie disponibili e agli investimenti sulle infrastrutture, oggi è possibile trasformare in energia pulita, ogni tipo di rifiuto.

Catello  Mosca

Soluzioni di misura per vettori energetici e mercato biogas

Durante il webinar ISOIL INDUSTRIA, grazie al proprio portfolio tecnologico e di prodotti, attraverso le argomentazioni trattate quali le applicazioni e i prodotti commercializzate per il mercato italiano, sono presentate tutte le soluzioni integrate per tutte le esigenze del mercato Biogas.

Altri contenuti su Rinnovabili + Strumentazione industriale

Qundis

Rilevatori di fumo con modulo radio integrato

Qundis (www.qundis.it), leader europeo nella produzione di sistemi AMR, ripartitori di calore, contatori di calore e d´acqua e smart meter gateways per la gestione di dati dei consumi energetici, presenta Q smoke 5.5, la nuova generazione di rilevatori di fumo, disponibili sul mercato italiano da Gennaio 2017. La particolarità di Q smoke 5.5 è data dalla presenza di un modulo radio integrato che consente il monitoraggio dello stato del dispositivo da remoto. A breve, infatti, il modulo radio consentirà di verificare lo stato del rilevatore in qualsiasi momento e da qualsiasi postazione mediante i collaudati sistemi Q AMR (Automatic Meter Reading) e Q walk-by (il sistema di lettura mobile dei dati). Si tratta di un rilevatore di fumo provvisto di batteria fissa con durata di dieci anni e segnale acustico di avvertimento. Il dispositivo esegue l’automonitoraggio e richiede una sola prova manuale all’anno. I clienti potranno quindi trasferire i dati sul sistema di assistenza in uso in modo semplice e pratico. I rilevatori di fumo QUNDIS di nuova generazione vantano il marchio di qualità “Q”, ottenuto dopo aver dimostrato - in una serie di approfonditi test - la conformità alle più severe specifiche mondiali in materia di qualità. Il marchio di qualità “Q” certifica inoltre la durata di vita prolungata del prodotto, la riduzione dei falsi allarmi, la migliore protezione contro i fattori di influenza esterni, la resistenza alle impurità e la durata decennale della batteria. In aggiunta, i rilevatori di fumo Q smoke 5.5 soddisfano criteri più elevati anche a livello di protezione contro la corrosione, resistenza ai fattori climatici e compatibilità elettromagnetica. Q smoke 5.5 è il frutto della collaborazione tra QUNDIS ed HEKATRON, leader nello sviluppo e nella produzione di sistemi antincendio.

Simone Maggiore

La partecipazione attiva degli utenti finali nel sistema energetico: il progetto europeo S3C

I risultati e le analisi dimostrano che esistono diverse azioni che possono essere intraprese all’interno di un progetto di smart grids per aumentare il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli utenti finali. Esse possono essere riassunte di seguito: l’utente finale non è una scatola nera, ma ciascuno di essi ha esigenze e aspettative diverse, che fanno sì che essi reagiscano in modo diverso agli stimoli provenienti dall’alto. La sensibilità al contesto in cui l’utente finale è inserito l’utente è fondamentale. L’uso di incentivi multipli (sia monetari sia non monetari) in combinazione ad altri fattori (come una modalità chiara di comunicazione) favoriscono la partecipazione attiva delle diverse tipologie di utenti finali.

Raffaella Di Sipio

Tecnologie per una cleaner & better energy nel mondo

E.ON sta sviluppando progetti sulle smart homes insieme Deutsche Telekom per il finanziamento di generatori domestici di energia e contatori intelligenti Unità di micro – cogenerazione CHP. E.ON sostiene il lancio di sistemi di micro-cogenerazione CHP di calore ed energia con un sussidio di 1.000 euro per ogni contratto. E.ON invita a presentare progetti di ricerca sul tema “i consumatori e la casa intelligente con l’obiettivo di approfondire le opportunità promosse dall’integrazione, nei sistemi domestici, delle tecnologie per l’approvvigionamento energetico, soluzioni per la mobilità, sicurezza ed elettronica di consumo.

Umberto Paracchini

evohome Security: protezione, sicurezza e comfort sempre a portata di mano

Honeywell (NYSE: HON), azienda leader in ambito home comfort e sicurezza da oltre 125 anni, annuncia il nuovo evohome Security, il sistema di sicurezza intelligente e senza fili per la casa che assicura protezione e comfort ovunque ci si trovi grazie all’app Total Connect Comfort (TCC). Essere tranquilli e stare bene nella propria casa è il desiderio di qualsiasi famiglia e il nuovo sistema di Honeywell soddisfa proprio queste esigenze. Un sistema semplice: le periferiche di evohome Security funzionano a batteria e comunicano tra loro in radiofrequenza. Si installano quindi molto facilmente, anche con nastro biadesivo per non intervenire in modo invasivo in casa. Inoltre la durata delle batterie è di 4 anni. Grazie poi al sistema di comunicazione in radiofrequenza a 868 MHz non ci saranno problemi di interferenze, interruzione della connessione o falsi allarmi. Il sistema può essere ampliato e rimodulato in base alla grandezza della casa e della famiglia (fino a un massimo di 32 elementi) e l’hub principale li rileverà automaticamente. Il massimo dell’affidabilità: con la frequenza di 868 MHz e un protocollo proprietario, evohome Security garantirà affidabilità elevata. La sua trasmissione radio bidirezionale non può subire alcuna interruzione mentre il sistema è in grado di rilevare qualunque eventuale intruso. Il kit con sistema GPRS integrato permette poi di garantire tutte le funzionalità del sistema anche in assenza di connessione internet e, in caso di manomissione, di alimentazione elettrica, grazie ad una carta SIM integrata ed una batteria tampone della durata di 24 ore. Benché evohome Security possa funzionare in maniera del tutto indipendente, l’abbinamento con evohome Wi-Fi, sistema di controllo della temperatura a zone, permette il controllo con la stessa app di comfort, efficienza e sicurezza domestica. E’ possibile rendere ancora più intelligente la gestione di casa: ogni volta che il sistema viene attivato o disattivato anche l’impianto di riscaldamento viene gestito di conseguenza, entrando in modalità economy, per garantire il comfort ideale senza tralasciare l’aspetto della sicurezza. “Abbiamo realizzato un sistema che si integrasse con i sistemi evohome già installati e che fosse il più completo possibile, per soddisfare le esigenze di ogni tipo di persona e di abitazione. Non ci siamo limitati soltanto agli „umani“ di casa: i sensori e i rilevatori che fanno parte di evohome Security infatti sono stati studiati per non essere attivati da animali domestici“, dichiara Umberto Paracchini, Marcom Specifier & Installer Leader EMEA di Honeywell. “Le famiglie moderne vogliono controllare e monitorare ciò che più conta: sicurezza, protezione e comfort. Che si tratti di rilevare fumo, monossido di carbonio o di poter abbassare la temperatura (tramite evohome Wi-Fi), possiamo offrire a tutte le persone la tranquillità che deriva dal sapere che la loro casa è protetta. E tutto questo attraverso il nostro sistema e la app Total Connect Comfort, disponibile per iOS e Android su App Store e Google Play”. Sapere esattamente cosa succede a casa, ricevere avvisi di intrusione, allarmi legati alla presenza di fumo e finestre aperte o avere semplicemente la possibilità di attivare o disattivare il sistema, è ciò che offre l’app Total Connect Comfort di Honeywell. Con l’app di Honeywell é possibile controllare a distanza il termostato intelligente per regolare la temperatura della propria abitazione, accendere, spegnere, aumentare o abbassare la temperatura non solo di tutto l’appartamento, ma di ogni singola stanza, in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi. Il sensore di movimento wireless con fotocamera poi consente di vedere ciò che succede in casa, in qualsiasi momento ed è anche possibile configurare l’invio automatico di istantanee all’attivazione di un sensore. Evohome Security è coordinato da un “cuore pulsante”, l’hub, che permette di configurare tutto il sistema, in base alle esigenze di ogni utente, dal portale di Honeywell. Ogni utente può decidere di adattare il proprio sistema alla dimensione della propria abitazione o in base alle proprie esigenze. Honeywell infatti ha progettato una serie di accessori che facilitano l’integrazione con l’hub e che rendono il sistema modulabile in qualsiasi momento. Tra gli accessori rientrano: il lettore di tag wireless con sirena integrata, il telecomando portachiavi, il pulsante antipanico, il sensore di movimento (con e senza telecamera) che rileva anche la presenza di animali domestici, i sensori di rottura vetri, porte e finestre, di fumo e monossido di carbonio e due tipi di sirene (una interna e una esterna).

Chaffoteaux

Chaffoteaux: la pompa di calore è mobile

Gestire la temperatura di casa e la programmazione del termostato anche con lo smartphone, per controllare i consumi in ogni momento, ottimizzare la gestione ed evitare gli sprechi: da oggi è possibile anche ai possessori di pompe di calore grazie a Chaffoteaux. Con l’APP Chaffolink (disponibile per sistemi operativi iOS e Android) e il cronotermostato intelligente Expert Control l’impianto di riscaldamento diventa “tascabile” e ancora più facile da gestire, con evidenti vantaggi sui consumi. L’ultima novità presentata da Chaffoteaux è Arianext Flex S Link: una la pompa di calore aria/acqua a tecnologia split in grado di riscaldare la casa in inverno e raffrescarla in estate ma anche di produrre velocemente grandi quantità di acqua calda sanitaria. Il bollitore monoserpentino è infatti disponibile in taglie da 180 o 300 litri, con superficie di scambio maggiorata per una migliore efficienza. Un sistema flessibile e disponibile in differenti versioni, che può erogare una potenza termica da 1,5 a 16,7 kW, in grado quindi di soddisfare le esigenze domestiche ma anche quelle di un edificio pubblico. Già A+++ Ready, Arianext Flex S Link mantiene la massima efficienza anche ai climi più rigidi, può essere integrato a sistemi fotovoltaici e mantiene una bassa rumorosità (58 dB nominali). Caratteristiche tecniche di altissimo livello identificabili dal valore COP: 5,25 in condizioni nominali, tra i più alti in commercio. Cos’è il COP e perché è importante Il Coefficient of Performance (COP) è il dato più significativo per misurare l’efficienza di una pompa di calore. Questo valore indica il rapporto tra l’energia elettrica consumata dalla pompa di calore per funzionare e l’energia termica ceduta all’ambiente da riscaldare. Ad un COP alto corrisponde un basso consumo dell’impianto. Nel caso di Arianext Flex S Link, per ogni kW di elettricità utlizzato vengono prodotti più di 5 kW di energia termica. In base alla direttiva 2002/31/CE il valore di un COP A (il migliore) non deve essere inferiore a 3,60.

Ariston

Nimbus s Net l' nnovativa pompe di calore split che fissa nuovi standard di efficienza energetica

Assicurarsi la comodità di avere un’abitazione con la temperatura desiderata in ogni momento risparmiando energia non è mai stato così semplice. Oggi è infatti possibile con Nimbus s Net, la pompa di calore aria/acqua split reversibile realizzata da Ariston per il riscaldamento, il raffrescamento domestico e la produzione di acqua calda sanitaria. Si tratta di una soluzione attraverso cui Ariston anticipa i tempi; tutti i modelli della gamma sono infatti A+++ ready, massima classe energetica in riscaldamento, che entrerà in vigore sui prodotti a partire dal 2019. La tecnologia di Nimbus S Net è SPLIT, offre quindi vantaggi significativi tanto agli utenti finali quanto agli installatori. Lo scambio di energia dal gas all’acqua avviene infatti nell’unità interna e, di conseguenza, nelle tubazioni che la collegano all’unità esterna non circola acqua ma solo il gas refrigerante R-410° scongiurando il rischio di congelamento dell’acqua, non presente all’esterno dell’abitazione. La sonda esterna di serie assicura una rilevazione sempre precisa della temperatura esterna e il controllo inverter modula la potenza termica in un range molto ampio variando la frequenza del compressore e adattandosi in questo modo al fabbisogno reale di energia. Inoltre, il numero di cicli On/off risulta notevolmente ridotto, assicurando nel tempo minori consumi. Di serie è sempre inserito anche il Sensys, gestore di sistema intuitivo con termostato modulante incorporato. I modelli della gamma sono tre: la versione Nimbus Plus S Net permette di riscaldare e raffrescare l’ambiente, mentre con le versioni Compact, la cui unità interna è ultracompatta (600X600), e Flex è possibile, in aggiunta, produrre acqua calda sanitaria attraverso un bollitori con monoserpentino da 180 l (Compact e Flex) e 300 l (Flex). Tutta la linea si posiziona al top del mercato per efficienza, con COP nominale fino a 5,25; potenza e COP si mantengono elevati anche a bassa temperatura, caratteristica che rende le pompe di calore della gamma NIMBUS S NET adatte anche ai climi più rigidi. In ogni caso, resistenze integrative modulari (4 o 6 kW) incluse di serie permettono di gestire i picchi di freddo. Le alette dell’evaporatore sono dritte, novità che insieme al trattamento Blue Fin, diminuisce ulteriormente la possibilità di congelamento della batteria esterna in climi rigidi. Inoltre, attraverso i bollitori ad alta superficie di scambio inclusi di serie, l’acqua calda è sempre disponibile in abbondanza. Le taglie in gamma permettono di erogare potenza termica da 1,5 fino a 16,7 kW (considerando una temperatura dell’aria di 7 °C ed una temperatura di mandata di 35 °C).La silenziosità è sicuramente un altro plus da evidenziare. Nimbus s Net è infatti attualmente il prodotto più silenzioso di tutta la sua categoria; il design stesso ed i componenti interni che lo caratterizzano sono ottimizzati per minimizzare rumori e vibrazioni. La connettività è inclusa di serie Ariston è l’unico brand ad avere incluso la connettività di serie su pompe di calore aria/acqua. Nimbus S Net può essere infatti gestita e controllata a distanza da ovunque ci si trovi, utilizzando il WiFi di casa, attraverso l’app Ariston Net. In questo modo, l’utente ha la possibilità di usare in modo più efficiente l’energia grazie al monitoraggio dei consumi e alla programmazione semplificata della temperatura della pompa di calore, con un risparmio tangibile. In più, previa sottoscrizione di un contratto di manutenzione, il Centro Assistenza Ariston può monitorare il funzionamento della caldaia ogni giorno e intervenire in tempo reale in caso di eventuali imprevisti NIMBUS S NET: tante funzioni per soddisfare esigenze diverse Tante le funzioni di cui Nimbus s Net è dotato: dalla funzione Auto, che permette di scegliere il miglior regime di funzionamento in base alle condizioni ambientali, a quella Green che massimizza il risparmio energetico; dalla funzione Boost, che riduce al minimo i tempi di riscaldamento dell’acqua, a quella Antilegionella che prevede cicli automatici di disinfezione, evitando l’eventuale proliferazione batterica nel serbatoio. Funzioni ad hoc sono implementate per accoppiamento con impianti fotovoltaici e generatori ausiliari. Il Sensys, incluso di serie, permette una completa gestione delle funzioni implementate.

Ruggero Spina

La misura delle grandezze termofluidodinamiche nelle linee guida della CAR

Presentazione delle Linee guida - CAR Strumenti di misura della pressione Accuratezza strumentale Pressione – Requisiti di installazione Pressione – Norma ISO 2186 (2007) Pressione - Alcuni suggerimenti da altre fonti Considerazioni sulle prescrizioni delle Linee guida - CAR sulle misure di pressione Errori di installazione comuni alle misure di temperatura con strumenti ad inserzione Considerazioni sulle prescrizioni delle Linee guida - CAR sulle misure di temperatura Considerazioni sulle prescrizioni delle Linee guida - CAR sulle misure di portata Considerazioni sulle prescrizioni delle Linee guida - CAR sui contatori di calore

Alessandro Moscatelli

Internet of Things per le città del futuro

Focus sull'Internet of Things, la tecnologia che prevede una rete IP di oggetti che può comunicare con la rete internet tradizionale per creare nuovi servizi in molteplici domini applicativi. Essendo i contatori elettronici connessi alla rete elettrica, la Power Line Communication, è la tecnologia di comunicazione abilitante più attraente ed usata per applicazioni Smart metering, mentre le tecnologie Radio Frequenza sono da preferirsi per contatori intelligenti alimentati da batteria.

Marco Fiorentino

Smarther, il termostato connesso del programma Eliot: comfort e risparmio energetico, ovunque

Smarther è il termostato con Wi-Fi integrato, semplice da usare e sempre connesso che garantisce il massimo comfort ovunque ci si trovi. Un dispositivo per tutti, elegante e funzionale, facile da utilizzare, con un design sottile e moderno. Smarther è un nuovo concetto di termostato, connesso, semplice e ideale per tutti. Una soluzione che consente il comfort ideale, attivando il riscaldamento o il raffrescamento e modificando la temperatura con un semplice tocco. L’innovativo termostato è collegato a un’App che si può installare sul proprio smartphone per garantire una gestione “smart” del clima domestico: è possibile così creare programmi personalizzati in pochi semplici passi. Una corretta programmazione consente di ottenere significativi risparmi sui consumi energetici dell’abitazione. Con la funzione Boost si può intervenire facilmente per modificare temporaneamente la programmazione in occasioni particolari. Smarther fa parte del programma Eliot di BTicino dedicato agli oggetti connessi (IoT o Internet of Things), tutti quei prodotti o sistemi che apportano valore aggiunto all’installazione in termini di funzionalità, informazioni, interazioni con l’ambiente e il cliente. Design essenziale, stile moderno. Bianco, effetto vetro, un display discreto ma chiaramente visibile, Smarther si integra perfettamente in tutti gli stili abitativi e con tutte le linee civili. L’illuminazione bianca, discreta, decorativa e informativa, accompagna l’utente nella comprensione nell’uso delle funzioni. Il dettaglio metallizzato che si colora selezionando la funzione Boost, è un elemento distintivo che caratterizza Smarther e diviene un elemento informativo che lo valorizza. La qualità del design di Smarther è stata riconosciuta dall’attribuzione del prestigioso premio internazionale IF Design Award 2017. Semplice e funzionale grazie all’App Il grande vantaggio di Smarther è rappresentato dalla possibilità di controllare e regolare la temperatura ovunque tramite l’App BTicino Thermostat, in qualsiasi momento. Il termostato, grazie alla funzione geolocalizzazione dell’App, sa sempre dove ci si trova. Evita così gli inutili consumi che si generano quando ci si allontana da casa per un periodo non previsto dalla programmazione (es. uscendo di casa prima del previsto). In questo caso il termostato può inviare automaticamente una notifica chiedendo all’utente se si desidera arrestare anticipatamente il riscaldamento/raffrescamento. Se è necessario allontanarsi per qualche giorno, l’App consente d’intervenire da remoto per regolare manualmente il termostato (es. in modalità antigelo) indipendentemente dalla programmazione automatica. Con l’App, tramite lo smartphone, è possibile: • gestire da remoto il termostato connesso in modo semplice e intuitivo; • creare e modificare i programmi settimanali; • gestire gli aggiornamenti del termostato (firmware) Ogni termostato può essere gestito da utenti diversi installando l'App su più smartphone. Grazie al Cloud BTicino, dati personali e funzioni sono gestiti in totale sicurezza. Tramite l’App è possibile inoltre gestire uno o più dispositivi della stessa abitazione, nel caso l’impianto sia sezionato a zone, oppure dispositivi che si trovano in edifici differenti (es. abitazione principale e seconda casa). Qualora non fosse disponibile la connessione internet, il cronotermostato continuerà a operare correttamente seguendo il programma impostato. L’App, non sarà utilizzabile da remoto, ma continuerà a funzionare localmente sulla rete Wi-Fi domestica. L’App BTicino Thermostat è scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store. Si configura in tre semplici passi: creazione dell’account, connessione del termostato alla rte Wi-Fi di casa tramite un wizard guidato, accesso alla procedura guidata per creare i programmi settimanali. In caso di necessità, è possibile chiamare direttamente il servizio assistenza BTicino tramite pulsante Help integrato nell’applicazione, oppure tramite il numero verde 800-837035. Boost, una funzione unica per un maggior benessere. Boost è una funzione esclusiva di Smarther che consente di ottenere rapidamente il comfort desiderato: attiva il riscaldamento o il raffrescamento per un tempo limitato, a prescindere dal profilo impostato e dalla temperatura dell’ambiente. Evita gli sprechi perché, al termine del periodo di funzionamento, si ha la certezza che riscaldamento o raffrescamento s’interrompano. Attivando “Boost” direttamente dal termostato, oppure da smartphone, è possibile selezionare la durata di funzionamento (30’, 60’ o 90’). La barra verticale, rossa per il riscaldamento e blu per il raffrescamento, segnala che la funzione è attiva e funge contestualmente da indicatore del tempo residuo (countdown). Un termostato semplice da installare Progettato da BTicino per essere uno strumento facile da utilizzare e da installare, Smarther è ideale sia in caso di nuova installazione, sia di sostituzione di un vecchio termostato. E’ disponibile in due versioni: per installazione su scatola da incasso (rettangolare o rotonda, per muratura o cartongesso) o a parete. Per entrambe è necessario predisporre l’alimentazione 230 Vac. La sostituzione di un termostato/cronotermostato esistente è sempre garantita nel caso quest’ultimo sia alimentato a 230V. Nel caso di un prodotto a batterie, è indispensabile assicurarsi di predisporre correttamente l’alimentazione per Smarther. Infine, qualora si voglia utilizzare Smarther al posto di un termostato fornito dal produttore della caldaia, è necessario assicurarsi che quest’ultima possa essere attivata e arrestata tramite un contatto di tipo on-off.

Olimpia Splendid

Nuova pompa di calore aria-acqua Sherpa Monobloc

Olimpia Splendid presenta Sherpa Monobloc, la nuova pompa di calore monoblocco aria-acqua con installazione esterna che garantisce l’ottimale climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria sino a 60°C. Caratterizzata da un’unica unità esterna dalle forme compatte che racchiude il motore DC Inverter e provvede alla produzione sia di energia termica sia di ACS, Sherpa Monobloc è disponibile in sette taglie 4-6-8-12-15-12T-15T che vanno da 4kW a 15 kW. Si tratta di una soluzione affidabile ed ecologica per ottenere il massimo comfort tutto l’anno risparmiando sui consumi energetici (Classe A+ e A++ di efficienza energetica a seconda dei modelli), gestibile in maniera flessibile anche da remoto. Sherpa Monobloc amplifica la soluzione impiantistica SiOS (Sistemi idronici Olimpia Splendid), il sistema di gestione e controllo dell’impianto di climatizzazione, riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria che è composto da una pompa di calore accompagnata dai terminali d’impianto Bi2 e dal sistema di controllo domotico Aquadue Control. Energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento Sherpa Monobloc è una pompa di calore intrinsecamente green: non brucia energia fossile perché è concepita per catturare il calore presente nell’aria e trasferirlo in modo efficiente ai terminali d’impianto. Per ogni kW consumato di energia elettrica, infatti, la novità Olimpia Splendid è in grado di produrre oltre 4 kW di energia termica. In altre parole, il 75% dell’energia generata in riscaldamento e raffrescamento è gratuita, pulita e rinnovabile. Le sue elevate prestazioni soddisfano i requisiti per beneficiare della detrazione fiscale al 65% per interventi di riqualificazione energetica degli edifici - come previsto dal DL n. 63 4 Giugno 2013 (legge di conversione n. 90 del 3 agosto 2013) e successive proroghe previste dalla Legge di stabilità 2016 - e per l’accesso alla tariffa elettrica dedicata D1. Inoltre, con Sherpa Monobloc è possibile beneficiare dell’incentivo del nuovo Conto Termico 2.0 (come previsto dal D.M. 16 febbraio 2016). Sherpa Monobloc mette a disposizione 12 curve climatiche per il riscaldamento e 2 per il raffrescamento in funzione della temperatura esterna dell’aria, lasciando la possibilità di aggiungere ulteriori curve climatiche personalizzate. Inoltre, la pompa di calore ha 2 setpoint configurabili in raffreddamento e altrettanti in riscaldamento, oltre a garantire un coefficiente di prestazione superiore a 4. Praticità e controllo flessibile, anche in remoto Sherpa Monobloc è semplice da installare, richiedendo unicamente l’allacciamento alle tubazioni idrauliche, e facile da gestire. La regolazione e il controllo di parametri e funzioni, infatti, sono affidati in primo luogo al termostato programmabile integrato, dotato di display a cristalli liquidi di agevole lettura. Il dispositivo vanta tutte le più evolute funzioni per il controllo delle varie tipologie di impianti a pompa di calore, tra cui la protezione antigelo gestita da software. La logica di funzionamento tiene conto della stagione climatica, della richiesta di carico termico e regola, di conseguenza, le frequenze del motore in base alla differenza tra temperatura dell’ambiente esterno e temperatura di mandata dell’acqua. Il programmatore giornaliero è dotato anche di modalità notturna, che permette un risparmio energetico del 20%. In alternativa, il funzionamento di Sherpa Monobloc può essere gestito e monitorato anche da un pannello di controllo in remoto.

Circuito Eiom