Smart City + Finanziamenti e Assicurazioni

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Smart City + Finanziamenti e Assicurazioni.

Gli ultimi articoli e news su Smart City + Finanziamenti e Assicurazioni

Gianluca Natalini

Finanza e transizione energetica

Introduzione alla finanza sostenibile. - Obiettivi - Strumenti - Processi di valutazione - Il ruolo della tassonomia

Eiom

Rinnovabili, finalmente la semplificazione, nelle aree idonee impianti autorizzati subito

Con la conversione del Dl 17/2022 (decreto Bollette) e la successiva pubblicazione sarà consentito in specifiche aree la realizzazione di impianti fotovoltaici con determinate caratteristiche (su edifici o strutture edilizie o con moduli a terra o anche flottanti su invasi e bacini idrici e agro-voltaici), di impianti eolici anche off-shore, di impianti di accumulo idroelettrico attraverso pompaggio puro e di impianti a biogas e biometano e l'incremento dell'autoconsumo che accedono agli incentivi pubblici.

Vittoria Catalano

Il ruolo dell'industria nella transizione energetica

Il PNRR: 235 miliardi per rispondere all'emergenza COVID 19. Gli obiettivi di decarbonizzazione e il percorso di transizione energetica oltre che la flessibilità delle imprese nella transizione energetica restano il punto di riferimento per l'impostazione delle attività e della visione strategica dell'Associazione sull'Energia. La transizione energetica deve essere una grande opportunità per l'industria per arrivare all'efficienza energetica nell'industria, che è possibile raggiungere grazie all'analisi delle barriere. First Energy Check è il software gratuito per l'analisi online dei consumi energetici delle imprese. I green gases sono le fonti energetiche rinnovabili per le imprese.

Pasquale Monti

Certificati bianchi e smart Efficiency

Enel X è un'azienda globale che guida la trasformazione del settore energetico. Cambiando il paradigma, aiutando i Clienti a utilizzare l'innovazione tecnologica per trasformare l'energia in nuove opportunità, al fine di guidare il progresso, in tutto il mondo. Enel X vuole accelerare la transizione verso la mobilità sostenibile, il consumo consapevole ed efficiente e la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, aiutando le aziende, le città e gli individui a vivere, lavorare e crescere. In questo Enel X vuole aiutare le aziende a cogliere tutte le opportunità legate ai contributi che possono aiutare a raggiungere questi obiettivi.

Daniele Forni

ll progetto europeo M-Benefits

Il progetto ESI Europe mira a replicare in Italia, Portogallo e Spagna un particolare modello per promuovere gli interventi di efficienza energetica nel settore privato. In Italia viene lanciato il modello GoSafe with ESI, una soluzione integrata in grado di aiutare le aziende di diversi settori, in particolare le PMI ad introdurre tecnologie efficienti nelle proprie strutture, con la certezza di raggiungere risparmi garantiti. Tra i target c'è la riduzione del rischio percepito associato agli investimenti in efficienza energetica da parte delle piccole e medie imprese (PMI).

Mouser
E.ON Energia

I vantaggi delle infrastrutture di ricarica nei condomini

Tra i diversi interventi per raggiungere la sostenibilità ambientale e ridurre il nostro impatto sul Pianeta, la mobilità elettrica è uno dei più importanti: le auto elettriche infatti non emettono CO2, aiutando a ridurre il surriscaldamento globale. I vantaggi dell'E-Mobility sono numerosi non solo dal punto ambientale, ma anche da quello economico. L'acquisto di auto elettriche e ibride e di una infrastruttura per ricaricarle, in questo momento è particolarmente favorito grazie ai numerosi incentivi statali e regionali. Guidare un'auto elettrica permette inoltre di accedere ad aree centrali delle città, sempre più rigide nei confronti di veicoli diesel o benzina. Insomma, stiamo parlando della mobilità green e del futuro e a riprova di questa efficacia, il mercato dei veicoli elettrici e ibridi sta avendo una crescita straordinaria. Un'interessante opportunità, per l'ambiente e per chi compie questa scelta, è l'installazione di colonnine di ricarica in condominio! Ma quali sono le possibilità e i vantaggi di questa scelta? Installazione infrastrutture di ricarica in condominio: quali opzioni Nei centri urbani le colonnine di ricarica elettrica stanno aumentando in modo considerevole, tuttavia risulta sicuramente più comodo poter avere una stazione di ricarica nella propria abitazione. Una scelta vincente è quindi quella di installare una stazione di ricarica nella propria casa, per fare il pieno di energia durante la notte, ad esempio. La possibilità di ricaricare in tranquillità l'auto nel garage di casa o in altri spazi sia privati che comuni è una grande comodità, possibile anche per chi vive in condominio. I condomini infatti proprio in virtù di come sono organizzati, hanno sia spazi privati come i box auto, sia alcuni spazi comuni come i cortili, ideali per l'installazione delle infrastrutture di ricarica: così tutti i condòmini potranno beneficiare di questa innovazione! Le possibilità di installazione in condominio sono diverse, in base alle esigenze e alle scelte di ognuno. Chi ha un box ad uso privato può installare una stazione di ricarica a parete, o wallbox, per la propria auto e può farlo a proprie spese in autonomia. Per chi non ha un box, invece è possibile richiedere l'installazione di una stazione di ricarica a uso privato, ma posizionata in un'area comune, che sia il cortile o un parcheggio condiviso: in questo senso, la spesa può essere condivisa tra tutte le persone che sono interessate al suo utilizzo per ammortizzare le spese. Infine, esiste la possibilità di installare una colonnina che sia di tutto il condominio, quindi pubblica, il cui prezzo è condiviso da tutti i condomini. In questi due ultimi casi, l'uso è gestito dal regolamento condominiale. Installazione infrastrutture di ricarica in condominio: come funziona L'installazione di una colonnina o di un wallbox in condominio, di fatto, prevede il montaggio della tecnologia con cablaggio dei cavi di alimentazione fino al contatore elettrico. Ovviamente, a seconda della tipologia di installazione, verrà usato il contatore privato oppure quello condominiale. Ma come viene ripartita l'energia?

Enel X

ENEL X E SCIUKER FRAMES INSIEME PER L'OFFERTA SUPERBONUS 110% "VIVI MEGLIO UNIFAMILIARE" DI ENEL X

Sciuker Frames S.p.A., Gruppo operativo nel segmento della green economy e dei nuovi sistemi di economia circolare per smart cities, attraverso Sciuker Frames, società attiva nella produzione di finestre ecosostenibili Made in Italy, ha siglato con Enel X, business line del Gruppo Enel che progetta e sviluppa soluzioni incentrate sui principi di sostenibilità ed economia circolare, per fornire a persone, comunità, istituzioni e aziende un modello alternativo per vivere le città e integrare l'innovazione tecnologica nella vita quotidiana, un accordo per la fornitura e la posa di serramenti nell'ambito dell'offerta "Vivi Meglio Unifamiliare" di Enel X.

Andrea Luca Natale

L'uomo al centro dell'edificio: il mondo del costruito del futuro si progetta nel presente

- Building of the future - Le sfide tecnologiche negli edifici - Una nuova era per l'operatività degli edificiUna nuova era per l'operatività degli edifici - Lo studio dell'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù - Domini tecnologici di integrazione in uno smart building - EcoStruxure: una soluzione innovativa per la trasformazione digitale - L'edificio è una miniera di dati: possono essere convertiti in informazioni di valore - Realtà aumentata -esempi applicativi

Simona Ferrari

Le sfide delle ESCo per lo sviluppo del mercato dell'efficienza energetica al tempo del Covid-19

- L'efficienza energetica è un fattore di traino chiave della ripresa economica - Certificati Bianchi - Superbonus - Conto termico

Roberto Nidasio

L'attività normativa sulla cogenerazione

- Ruolo della cogenerazione nel nuovo DL "RILANCIO" Art.119 "Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici (cosiddetto "superbonus") - La cogenerazione nel nuovo D.Lgs 48 del 10 giugno 2020 Modifiche al D.Lgs 192/05 per il recepimento della Direttiva 2018/844 (EPBD III) - Calcolo delle prestazioni energetiche di un cogeneratore (CT 251) - Metodo orario vs. Metodo mensile -

Gli ultimi webinar e news su Smart City + Finanziamenti e Assicurazioni

Gianluca Natalini

Finanza e transizione energetica

Introduzione alla finanza sostenibile. - Obiettivi - Strumenti - Processi di valutazione - Il ruolo della tassonomia

Vittoria Catalano

Il ruolo dell'industria nella transizione energetica

Il PNRR: 235 miliardi per rispondere all'emergenza COVID 19. Gli obiettivi di decarbonizzazione e il percorso di transizione energetica oltre che la flessibilità delle imprese nella transizione energetica restano il punto di riferimento per l'impostazione delle attività e della visione strategica dell'Associazione sull'Energia. La transizione energetica deve essere una grande opportunità per l'industria per arrivare all'efficienza energetica nell'industria, che è possibile raggiungere grazie all'analisi delle barriere. First Energy Check è il software gratuito per l'analisi online dei consumi energetici delle imprese. I green gases sono le fonti energetiche rinnovabili per le imprese.

Pasquale Monti

Certificati bianchi e smart Efficiency

Enel X è un'azienda globale che guida la trasformazione del settore energetico. Cambiando il paradigma, aiutando i Clienti a utilizzare l'innovazione tecnologica per trasformare l'energia in nuove opportunità, al fine di guidare il progresso, in tutto il mondo. Enel X vuole accelerare la transizione verso la mobilità sostenibile, il consumo consapevole ed efficiente e la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, aiutando le aziende, le città e gli individui a vivere, lavorare e crescere. In questo Enel X vuole aiutare le aziende a cogliere tutte le opportunità legate ai contributi che possono aiutare a raggiungere questi obiettivi.

Daniele Forni

ll progetto europeo M-Benefits

Il progetto ESI Europe mira a replicare in Italia, Portogallo e Spagna un particolare modello per promuovere gli interventi di efficienza energetica nel settore privato. In Italia viene lanciato il modello GoSafe with ESI, una soluzione integrata in grado di aiutare le aziende di diversi settori, in particolare le PMI ad introdurre tecnologie efficienti nelle proprie strutture, con la certezza di raggiungere risparmi garantiti. Tra i target c'è la riduzione del rischio percepito associato agli investimenti in efficienza energetica da parte delle piccole e medie imprese (PMI).

Andrea Luca Natale

L'uomo al centro dell'edificio: il mondo del costruito del futuro si progetta nel presente

- Building of the future - Le sfide tecnologiche negli edifici - Una nuova era per l'operatività degli edificiUna nuova era per l'operatività degli edifici - Lo studio dell'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù - Domini tecnologici di integrazione in uno smart building - EcoStruxure: una soluzione innovativa per la trasformazione digitale - L'edificio è una miniera di dati: possono essere convertiti in informazioni di valore - Realtà aumentata -esempi applicativi

Altri contenuti su Smart City + Finanziamenti e Assicurazioni

Daikin

HPU Hybrid + Multi, il primo sistema integrato a R32 in grado di riscaldare, raffrescare e produrre ACS

Daikin Italy, filiale della multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione e riscaldamento, oltre che per l’intera catena del freddo nell’ambito della refrigerazione, presenta il nuovo HPU Hybrid + Multi a R32, l’unico sistema sul mercato completamente integrato che offre riscaldamento ibrido, raffrescamento ad aria ad espansione diretta e produzione di acqua calda sanitaria. La pompa di calore ibrida Daikin HPU Hybrid è ora collegabile alle unità esterne Multi della gamma Bluevolution. Il risultato è un sistema integrato che combina i vantaggi dell’unità ibrida idronica (per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria) con le unità interne della gamma Bluevolution al fine di garantire il massimo del comfort e dell’efficienza in ogni stagione. Il sistema HPU Hybrid + Multi comporta innumerevoli vantaggi per l’ambiente: è il primo sistema di riscaldamento ad acqua con il nuovo refrigerante ecologico R32, a basso impatto ambientale, che permette di riscaldare la casa utilizzando energia rinnovabile grazie alla pompa di calore ad alta efficienza. Inoltre, grazie al sistema di controllo elettronico brevettato, consente una gestione automatica e ottimale di tre differenti modalità di funzionamento: sola pompa di calore, solo caldaia o funzionamento ibrido. Il sistema può essere impostato per garantire un funzionamento più ecologico, che minimizza il consumo di energia primaria, oppure un funzionamento più economico, impostando il costo dell’energia elettrica e del gas che non si vuole superare. L’unità è in grado di scegliere la modalità di funzionamento ideale per rispettare tutti i parametri che sono stati impostati. L’unità ibrida è disponibile nelle versioni da 5 e 8 kW e, grazie alle dimensioni compatte, risulta ideale per sostituire rapidamente la vecchia caldaia senza nessuna perdita di spazio o nessun intervento invasivo di ristrutturazione. Un’unica unità esterna L’intero sistema HPU Hybrid + Multi Daikin dispone di un’unica unità esterna per il raffrescamento e per il riscaldamento, garantendo una semplice installazione, il minimo ingombro e un ridotto impatto visivo all’esterno dell’abitazione. All’unità esterna è possibile collegare un’unità ibrida per il riscaldamento e fino a quattro unità interne per il condizionamento. Tutte le unità interne risultano indipendenti e controllabili anche separatamente. Quando arriva l’inverno...In funzione della temperatura esterna, dei costi dell’energia e della richiesta di calore, Daikin HPU Hybrid attiva la pompa di calore o la caldaia o ancora entrambe le soluzioni con l’obiettivo di funzionare sempre nella modalità più economica possibile. Il risultato finale è un’efficienza maggiore del 35% rispetto ad una caldaia a condensazione anche in abbinamento ai radiatori esistenti. Se abbinato ad un sistema a pavimento il risultato è ancora migliore. Quando la pompa di calore è attiva in modalità riscaldamento, la caldaia può continuare a produrre acqua calda sanitaria, grazie alla caldaia istantanea da 33 kW della caldaia a condensazione inclusa nell’unità ibrida. Inoltre, grazie all’innovativo scambiatore in alluminio di quest’ultima, l’ACS viene prodotta risultando comunque fino al 20% più efficiente rispetto ad una caldaia a gas a condensazione tradizionale: l’acqua di rete viene scaldata direttamente nel corpo caldaia portando a condensazione i fumi di combustione. Quando arriva l’estate...Un vantaggio aggiuntivo è la possibilità di avere – in un’unica soluzione – anche la climatizzazione estiva grazie alla gamma Bluevolution in grado di offrire il meglio in termini di comfort, efficienza energetica e design. In base alle esigenze e preferenze, è possibile scegliere tra le unità a parete Daikin Emurae FTXM-Moppure optare per una canalizzabile da controsoffitto FDXM-F3 per un comfort ?invisibile?. I principali benefici della gamma Bluevolution sono: ?un design d’eccellenza, con prodotti ideati affinché il climatizzatore risulti un elemento di design; ?l’alta efficienza e i consumi ridotti; ?il gas R32, il più efficiente ed ecocompatibile sul mercato, che comporta minori emissioni di CO2; la massima silenziosità delle unità; ?il sensore Intelligent Eye, che permette di controllare la presenza delle persone nella stanza e orientare il flusso d’aria per un comfort impareggiabile; ?il controllo tramite l’app Online Controller. Incentivi statali Il sistema HPU Hybrid + Multi Daikin, oltre a ridurre drasticamente la spesa sul riscaldamento, permette di usufruire degli incentivi statali del 50% e 65%. Al netto degli incentivi fiscali del 65% e con un costo aggiuntivo minimo, è possibile integrare nel sistema un’unità interna ibrida per sostituire la caldaia esistente, così da avere un risparmio del 35% sui costi del riscaldamento. Se si considera una spesa in bolletta di circa 1.500/2.000 € annuale, il ritorno dell’investimento è di soli 1-2 anni. Garanzia Kizunae Semplicemente SereniPer coloro che acquistano almeno un’unità Bluevolution, Daikin offre l’estensione di garanzia Kizuna che raddoppia gli anni di assistenza regalandone 2 in più. Mentre per coloro che acquistano l’unità ibrida, è possibile attivare l’estensione di garanzia Semplicemente Sereni, che offre la copertura per interventi di assistenza tecnica fino al 5° anno di vita dell’impianto. Per maggiori informazioni visitare il sito daikin.it Daikin Daikin Industries Ltd. è la multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione e riscaldamento per applicazioni residenziali, commerciali e industriali, oltre che per l’intera catena del freddo nell’ambito della refrigerazione. Con più di 70 siti produttivi, Daikin è il Clima per la Vita in oltre 135 Paesi in tutto il mondo. Fondata nel 1924, Daikin vanta una posizione di leadership sul mercato grazie al costante impegno dell’azienda nel perseguire obiettivi di innovazione, attraverso lo sviluppo di tecnologie all’avanguardia per ciò che attiene sostenibilità, efficienza energetica e riduzione delle emissioni di CO2. Con uno sguardo sempre rivolto al futuro e allo scenario globale, Daikin è una realtà dinamica in grado di anticipare le esigenze dei consumatori e i trend in materia di design ed estetica. Daikin è presente in Europa dal 1973 con stabilimenti produttivi in Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Turchia, UK e Italia. Nel 2002 nasce Daikin Air Conditioning Italy S.p.A, con tre sedi sul territorio nazionale. Con 60 negozi ?Daikin Aerotech? in franchising, una rete di installatori selezionati e centri di assistenza qualificati, Daikin Italy assicura una presenza capillare pre e post vendita alla clientela professionale e privata.

Claudio Danelutto

Autoconsumo fotovoltaico? Facile, con la “mini domotica” 4-Noks by Astrel Group

Velocizzare il ritorno sull’investimento dell’impianto fotovoltaico? Massimizzare l’utilizzo di energia pulita autoprodotta? Tutto questo è possibile con le soluzioni 4-Noks! Un sistema di “mini domotica” per la gestione dell’energia dell’impianto fotovoltaico, controllato completamente da App! Con Elios4You Smart, Power Reducer e Smart Plug è possibile gestire con semplicità non solo le performance dell’impianto ma anche l’autoconsumo dell’energia prodotta. La App Elios4you (disponibile gratuitamente per dispositivi Android e iOS) consente di monitorare e tenere sotto controllo il buon funzionamento del proprio impianto e, contemporaneamente, di incrementare sensibilmente l’autoconsumo dell’energia prodotta grazie all’utilizzo di Power Reducer e Smart Plug (prese intelligenti). Il Power Reducer permette di accumulare energia sotto forma di acqua calda sfruttando tutta l’energia disponibile (anche poche centinaia di watt). Con l’uso delle Smart Plug dedicate (wireless) è possibile invece programmare l’accensione e lo spegnimento di elettrodomestici quali lavatrici, lavastoviglie, condizionatori, asciugatrici, deumidificatori e altro negli orari di massima produzione energetica. Il tutto direttamente dal proprio smartphone o tablet. Una soluzione adatta a tutti, perché è: - Semplice: una volta eseguiti i collegamenti, è possibile configurare facilmente il proprio sistema direttamente da App - Universale: compatibile con tutti i tipi di inverter e di impianto fotovoltaico (fino a 6 KW) - Scalabile: è possibile scegliere tra solo accumulo, solo autoconsumo di energia tramite programmazione smart o entrambi Il mercato fotovoltaico oggi sta vivendo una nuova era. Nel periodo “post-incentivi” il mercato ha trovato respiro in privati ed aziende che hanno fatto del valore “etico” dell’energia rinnovabile il principale driver di acquisto. Le soluzioni offerte da 4-noks, oggi business unit di Astrel Group, si integrano perfettamente in questo trend, permettendo agli utenti (siano essi privati o aziende) di utilizzare al meglio l’energia prodotta dai loro impianti con soluzioni di gestione semplici, affidabili e “smart”. Con l’incorporazione di 4-noks in Astrel Group, avvenuta a gennaio 2016, 4-noks si avvale oggi di una struttura produttiva interna che fa dell’elettronica “made in Italy” uno dei suoi punti di forza. Astrel Group è infatti un azienda industriale con oltre 25 anni di storia nella progettazione e produzione di sistemi elettronici di controllo e automazione, modernamente organizzata. AstrelGroup ha un forte focus su mercato delle rinnovabili, avendo anche una business unit dedicata all’elettronica per stufe a pellet e caldaie a biomassa.

AGB BIOGAS

Innovativi sistemi di alimentazione per impianti di biogas

Il settore del biogas è in espansione e la recente apertura del mercato del biometano rappresenta un’ottima opportunità di sviluppo per i produttori di biogas. Oltre a condividere le destinazioni del gas naturale, il biometano permette anche la creazione di nuovi mercati: generazione distribuita, chimica verde o sostenibile ed autotrazione. A tal proposito, il GSE - Gestore dei Servizi Energetici- ha recentemente pubblicato le procedure di qualifica degli impianti di produzione di biometano e quelle applicative per la richiesta e il rilascio degli incentivi per il biometano trasportato con modalità extrarete a mezzo carri bombolai. Quindi anche in Italia potrà prendere avvio la produzione di biometano per i trasporti, con il beneficio di sviluppare l’economia locale, ridurre la dipendenza dalle importazioni e salvaguardare l’ambiente. Evidenti, dunque, sono i vantaggi che questa fonte rinnovabile porta al nostro Paese, in cui AGB Biogas, azienda di Padova specializzata nei sistemi di alimentazione di materiali solidi e fibrosi per impianti di biogas, opera da oltre 10 anni a livello nazionale ed internazionale.

Gaetano Fasano

Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici

L'obiettivo dell'intervento è presentare un progetto di massimizzazione dell'efficienza energetica negli uffici, con alcuni punti fermi, tra i quali ricordiamo l' audit per accelerare il rinnovo del parco immobiliare esistente, l'incentivazione dell’autoproduzione di energia e delle fonti rinnovabili e la promozione della diffusione dei sistemi di Smart Building. Si prosegue con la valutazione e controllo delle prestazioni del sistema edificio-impianto sulla base di specifici indicatori per edifici fino ad arrivare ad una proposta di una normativa per il settore pubblico che incentivi gli interventi e definisca i contenuti degli strumenti tecnico-amministrativi - linee guida.

Anna Zanchi

Grazie alle energie rinnovabili i sistemi di accumulo a batteria per la rete saliranno a quota 8,3 miliardi di dollari

Il mercato dei sistemi di accumulo utility-scale per la rete sta crescendo rapidamente, guidato dagli importanti progressi tecnologici e dalla crescita delle capacità produttive. La tendenza crescente del mercato ha catturato l'attenzione dei governi, che stanno implementando politiche favorevoli come sovvenzioni, tariffe preferenziali e obiettivi nei mercati chiave. La commercializzazione di soluzioni utility-scale per la rete accelererà dopo il 2017, portando enormi opportunità per le aziende che hanno le capacità tecnologiche per competere nel mercato. Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Global Utility Scale, Grid-Connected Battery Energy Storage System Markets”, rileva che il mercato ha prodotto entrate per 0,46 miliardi di dollari nel 2014 e stima che questa cifra raggiungerà quota 8,30 miliardi di dollari nel 2024. Si prevede che le batterie al litio saranno la tecnologia dominante per i sistemi utility-scale per la rete nei prossimi 2-3 anni. Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questa ricerca, si prega di visitare: http://corpcom.frost.com/forms/EU_PR_AZanchi_MB0C_05Oct15 La crescita globale della produzione variabile di energia rinnovabile, specialmente quella eolica e fotovoltaica, ha modificato le politiche normative relative all’interconnessione delle fonti di energia rinnovabile alla rete. Ciò alimenta la domanda di modernizzazione della rete attraverso tecnologie di immagazzinamento a risposta rapida come i sistemi di accumulo a batteria (BESS). “I sistemi di accumulo a batteria sono in grado di dare flessibilità alla rete per una serie di diverse applicazioni finali, - afferma Ross Bruton, analista di Frost & Sullivan. - I principali vantaggi sono la fornitura di consolidamento e time-shifting dell’energia rinnovabile distribuita e variabile, e di un rapido bilanciamento dell’elettricità a breve termine per i mercati ausiliari”. Inoltre, il rapido sviluppo dei mercati dei sistemi di accumulo associati per i veicoli elettrici/ibridi, l’elettronica di consumo e i dispositivi indossabili ha ridotto i costi e catalizzato lo sviluppo tecnologico e la capacità di produzione. In questo scenario, la tecnologia delle batterie sarà una delle opzioni di accumulo distribuito più promettenti per la commercializzazione futura. L'ottimismo del mercato, tuttavia, è in parte smorzato dalle tipiche sfide collegate a un mercato in fase iniziale, tra cui: · Costi elevati · Bassa maturità tecnologica · Mancanza di un business case e di una proposta di valore chiari · Dati limitati relativi alle applicazioni pratiche per sostenere l'efficienza e gli standard di sicurezza valutati in laboratorio · Incentivi, obiettivi e politiche di sostegno non adeguati · Scarsi consolidamenti di mercato per offrire soluzioni “chiavi in mano” “Complessivamente, i prezzi attraenti, insieme all’aumento della produzione e alle politiche a sostegno dello sviluppo delle energie rinnovabili, aumenteranno la bancabilità dei progetti di energia rinnovabile associati ai progetti di accumulo”, osserva Bruton. Lo studio “Global Utility Scale, Grid-Connected Battery Energy Storage System Markets” fa parte del programma Energy & Power Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: “Managed Pressure Drilling”, “Investment Opportunities in the Global Energy Management Systems Industry”, “Innovation in Upstream Oil & Gas: A Focus on Performance – Global”, “Global Substation Automation and Integration Market” e “Rise of the Prosumer”. Tutte le analisi comprese nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.

Simone Maggiore

La partecipazione attiva degli utenti finali nel sistema energetico: il progetto europeo S3C

I risultati e le analisi dimostrano che esistono diverse azioni che possono essere intraprese all’interno di un progetto di smart grids per aumentare il coinvolgimento e la partecipazione attiva degli utenti finali. Esse possono essere riassunte di seguito: l’utente finale non è una scatola nera, ma ciascuno di essi ha esigenze e aspettative diverse, che fanno sì che essi reagiscano in modo diverso agli stimoli provenienti dall’alto. La sensibilità al contesto in cui l’utente finale è inserito l’utente è fondamentale. L’uso di incentivi multipli (sia monetari sia non monetari) in combinazione ad altri fattori (come una modalità chiara di comunicazione) favoriscono la partecipazione attiva delle diverse tipologie di utenti finali.

Stefano Campanari

La cogenerazione : tecnologie, mercato, incentivi

Panoramica sulla cessione di energia in rete: dal punto di vista della cessione di energia elettrica in rete, un impianto di piccola cogenerazione ottiene dei Reverse Metering Factor RMF (valore vendita EE / costo acquisto EE) nella fascia 0.3-0.4, con vantaggio di circa 5 punti % per SSP rispetto a RID. I valori più alti si ottengono destinando tutta la produzione elettrica all’autoconsumo. Siamo distanti da un teorico equilibrio acquisto-vendita che vorrebbe RMF=1 o prossimo all’unità….(per non citare le feed-in tariff premianti delle rinnovabili, dove RMF >>1).

Giovanna Stumpo

Smart City e finanziamenti europei: il programma H2020

Focus sul progetto Horizon 2020, programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico, ha l'obiettivo di creare uno spazio europeo della ricerca, mobilitando investimenti privati in alcuni settori considerati decisivi per la competitività. Le zone urbane costituiscono uno dei maggiori consumatori di energia ed emettono una quota elevata di gas ad effetto serra, generando un quantitativo importante di inquinanti atmosferici. L'obiettivo è trovare soluzioni energetiche innovative, integrate con i sistemi di trasporto di trattamento delle acque e dei rifiuti.

Circuito Eiom