Soluzioni energetiche integrate

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Soluzioni energetiche integrate.

Gli ultimi articoli e news su Soluzioni energetiche integrate

IVECO

GP JOULE ordina 100 veicoli elettrici a celle a combustibile Nikola Tre

Nikola Corporation, leader globale nelle soluzioni a zero emissioni per il trasporto e per la fornitura e le infrastrutture di energia, e IVECO, il marchio di Iveco Group, che progetta, produce e commercializza veicoli pesanti, medi e leggeri, hanno annunciato una Lettera d'Intenti per un ordine di 100 veicoli pesanti ("Classe 8" secondo la classificazione americana) Nikola Tre a propulsione elettrica a celle a combustibile a idrogeno (FCEV - Fuel Cells Electric Vehicles) da parte di GP JOULE, fornitore di sistemi per soluzioni energetiche integrate con sede a Reussenkoege, Germania.

Viessmann

Viessmann festeggia 105 anni: un miliardo di euro nei prossimi tre anni nel segmento delle pompe di calore e delle soluzioni sostenibili

Fondato nel 1917, il Gruppo Viessmann festeggia quest'anno i 105 di attività: un anniversario di soddisfazione per un Gruppo in crescita, che ha conseguito nel 2021 un fatturato complessivo di 3,4 miliardi di euro e che sta progressivamente ampliando la propria presenza a livello globale.

Alberto Ghidoni

Efficientamento energetico: pompe di calore e cogenerazione a biomassa

- Pompe di calore - Fluidi: range di temperature di lavoro - Acciaieria di Ori Martin - Caso studio: Heat e Cooling - Tecnologia multi-fuel: biomassa e scarti

ANIMA - Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica Varia ed Affine

REPowerEU, stretta sulle caldaie a gas fossili. Le posizioni di Assoclima e Assotermica

Le misure prevedono l'abbandono, entro il 2029, delle caldaie a gas esclusivamente fossili contestualmente al raddoppio della diffusione di pompe di calore e a un'accelerazione nella distribuzione del gas rinnovabile

Viessmann

Pompa di calore ibrida: cosa è e quali sono i vantaggi

Risparmio, prestazioni e attenzione all'ambiente. Grazie a una gestione ottimizzata, le migliori pompe di calore ibride scelgono sempre la configurazione di funzionamento più conveniente. Risparmio in bolletta, capacità di fornire il comfort desiderato e sostenibilità sono i tre asset da considerare quando si deve scegliere la migliore soluzione per il riscaldamento della propria casa. Le pompe di calore ibride, o sistemi ibridi, sono in grado di rispondere a tutte queste esigenze. Scopriamo come funzionano e quanto effettivamente possono fare risparmiare sui consumi energetici. Ricordiamo che i sistemi ibridi, così come le pompe di calore e le caldaie a condensazione, sono interventi trainanti che consentono di accedere direttamente al Superbonus (per sapere di più leggi la nostra "Guida al Superbonus 110%").

Mouser
Centrica Business Solutions

Centrica Business Solutions rafforza la sua attività negli Stati Uniti con l'acquisizione di SmartWatt

Centrica plc ha annunciato l'acquisizione per 37 milioni di dollari (31,9 milioni di euro) di SmartWatt, un'azienda leader nel settore delle soluzioni e dei servizi energetici. L'acquisizione permetterà a Centrica di rafforzare la sua presenza negli Stati Uniti e garantire una maggiore capacità di soddisfare la crescente domanda di soluzioni energetiche integrate.

Panasonic Solar

Integrazione fotovoltaico e pompe di calore: un'opportunità in cui il ruolo dell'installatore è centrale

Impianto di riscaldamento alimentato da pannelli solari: è la soluzione utilizzata per una abitazione in Frisia, nel nord dell'Olanda, i cui proprietari hanno scelto di vivere riducendo al massimo l' impatto energetico beneficiando comunque di un clima interno confortevole. I prodotti utilizzati sono di un unico fornitore in grado di supportare l'integrazione fra le diverse tecnologie. È Panasonic, multinazionale giapponese il cui motto "una vita migliore, un mondo migliore" è un impegno a migliorare la qualità della vita delle persone, grazie a tecnologie d'avanguardia che abbinano bassi consumi e autoproduzione di energia rinnovabile.

Thermics Energie

Comfort termico e acqua calda sanitaria anche in pieno inverno con Hydra, la pompa di calore aria-acqua

Thermics Energie, azienda nata dalla pluriennale esperienza nel settore industriale dello scambio termico, oggi promuove fortemente l’utilizzo efficiente e competitivo dell’energia solare, progettando e producendo tecnologie solari innovative ed in continua evoluzione, con l’obiettivo di coniugare sostenibilità e comfort. Hydra: più comfort e migliori rese di sempre Innovazione ed evoluzione sono da sempre gli obiettivi primari che guidano Thermics nella progettazione di sistemi ed apparecchiature. Da questi presupposti nasce Hydra, pompa di calore mono-blocco ad alta efficienza energetica che sfrutta l’energia da fonti rinnovabili per riscaldare in inverno, climatizzare in estate e produrre acqua calda sanitaria. La tecnologia 4 tubi di Thermics: ecco come funziona Grazie alla tecnologia 4tubi di Thermics ed alle nuove logiche software con l’algoritmo soft-adapting le pompe di calore Hydra lavorano con due obiettivi fondamentali: il comfort sanitario e la ricerca continua delle migliori rese. La tecnologia 4tubi di Thermics è infatti unica nel suo genere perché flessibile ed intelligente, con logiche completamente diverse tra la stagione estiva ed invernale. In estate in contemporanea al condizionamento degli ambienti Hydra prepara l’acqua calda sanitaria con una modulazione continua e con il continuo monitoraggio del risparmio energetico: acqua calda sanitaria in abbondanza allo stesso prezzo di un po’ fresco in casa! In inverno Hydra riesce a sostenere contemporaneamente il riscaldamento degli ambienti con la produzione di acqua calda sanitaria, evitando al massimo le inversioni di ciclo e le priorità sanitari: in questo modo si produce acqua calda sanitaria a metà del costo tradizionale delle altre pompe di calore e senza interrompere il riscaldamento degli ambienti! Hydra: una macchina unica che si adatta alle necessità dell’utente Questa caratteristica unica, sviluppata dall’ingegneria di Thermics, permette ad Hydra di funzionare senza resistenze elettriche aggiuntive e con consumi davvero minimi per soddisfare il fabbisogno delle moderne abitazioni che prevedono riscaldamento a pavimento. Hydra è dotata di una unità esterna abbinabile anche ad un impianto fotovoltaico: e anche in questo caso il sistema intelligente della pompa di calore ne rileva la presenza e modula i consumi rendendo l’impianto sempre più efficiente. Tecnologia made in Italy Progettata e realizzata interamente in Italia, Hydra dispone di un sistema di regolazione semplice ed intuitivo, è silenziosa, di facile manutenzione e si può interfacciare con sistemi domotici ModBus, anche da remoto.

Fabio Bonalumi

Il ruolo chiave del professionista nel progetto di riqualificazione energetica metodo, competenza, responsabilità

Migliorare le prestazioni dell’involucro, sia nel regime invernale sia in quello estivo, permette di risparmiare e inquinare meno, come richiesto dalle direttive europee i fabbricati nuovi o quelli soggetti a ristrutturazioni importanti, saranno caratterizzati da scarsa o nulla richiesta di energia, con il contributo significativo di fonti rinnovabili. Pertanto ad essi servono impianti di taglia contenuta, dotati delle moderne tecnologie disponibili, alimentati da combustibile di origine non fossile (in prima fila vi sono anche le pompe di calore e gli impianti di cogenerazione).

Baxi

Pompe di calore: ancora più versatilità e potenza

L’azienda di Bassano amplia l’offerta di pompe di calore aria-acqua e mette a disposizione tre linee, ideali per ogni esigenza abitativa e impiantistica. Una molteplicità di soluzioni e tecnologie ad alto rendimento e massima efficienza. A catalogo una gamma di pompe splittate inverter, monoblocco inverter e monoblocco ad alta potenza. Ogni modello è conforme alla direttiva ErP, Eco Design e Labelling. L’accurato dimensionamento di tutti i componenti e l’evoluto controllore elettronico permettono alla pompa di calore di essere abbinata a sistemi di distribuzione di tipo radiante, fan-coil o radiatori sia in funzionamento invernale che estivo, con limiti operativi particolarmente estesi. Inoltre, possono essere utilizzate anche per la produzione di acqua calda sanitaria durante tutto il periodo dell’anno, così da contribuire efficacemente all’innalzamento del contributo di energia rinnovabile per il fabbisogno degli edifici. PBS-i e PBS-i FS: versatili e pronte per ogni combinazione La gamma PBS raggruppa le pompe di calore splittate inverter: numerose combinazioni pronte per ogni esigenza impiantistica. La serie PBS-i è composta da un’unità esterna dalla grande versatilità: sono sette modelli, monofase e trifase, con potenze da 4 kW a 16 kW. In grado di funzionare con aria esterna fino a -20°C, monta un compressore DC inverter, a potenza variabile con modulazione dal 30% al 130%. Il cuore del sistema è l’unità interna System Manager PBS-i ideale per riscaldamento, raffrescamento e ACS. Al suo interno monta tutti i componenti idraulici già integrati come la pompa di circolazione, il flussometro, il manometro e la valvola di sicurezza 3 bar. Sono due le opzioni disponibili: H, per il collegamento con caldaie a condensazione e EM/ET per gli impianti totalmente elettrici. Il modello PBS-i FS è invece la pompa di calore aria-acqua splittata inverter a basamento. Il bollitore integrato ACS da 177 litri garantisce una maggiore disponibilità di acqua calda sanitaria e le dimensioni contenute – l’unità interna è da 120 cm – ne fanno una soluzione di grande compattezza. Anche in questo caso sono due le versioni: una predisposta per il collegamento con impianti ibridi (modello H), la seconda per l’integrazione elettrica (monofase e trifase) a 2 stadi (modello E). PBM-i +: il massimo delle prestazioni in classe A++ È la gamma di pompe di calore aria-acqua monoblocco inverter ad alta efficienza con un layout compatto e una bassa rumorosità. Tre le opzioni: 6, 10 e 16 kW, con alimentazione trifase. Queste macchine permettono di raggiungere elevati standard di efficienza energetica in conformità al nuovo regolamento ErP. Montano un compressore DC inverter che contribuisce a ottenere eccellenti performances stagionali ai carichi parziali; inoltre, assicurano COP e EER elevati con una conseguente riduzione dei consumi. La gamma PBM-i + è adatta a impianti a pavimento, fan coil e radiatori. Ottima versatilità anche per quanto riguarda la capacità di adeguarsi alle condizioni climatiche: in estate, infatti, possono gestire temperature fino a +43°C, mentre in inverno anche con aria esterna fino a – 20°C. Il controllo di tutti i parametri è semplice e intuitivo grazie al pannello di comando remoto che monta, di serie, una sonda di temperatura, e che può essere utilizzato come unità ambiente. Nel caso, inoltre, dell’aggiunta di una zona, l’utente può aggiungere semplicemente un secondo pannello di controllo per avere a portata di mano tutte le funzionalità. Gamma ad alta efficienza per gli impianti più potenti PBM e PBM-i sono le linee Baxi dedicate ai sistemi ibridi di alta potenza fino a 180 kW. Adatte sia al mercato condominiale sia agli spazi commerciali, sono pompe di calore monoblocco applicabili a sistemi ibridi che utilizzano caldaie a combustibile fossile, biomasse, termo camini o pannelli solari e compatibili con diversi terminali ambiente (pannelli radianti, fan-coil e radiatori). I modelli PBM sono tre – da 15, 25 e 38 kW – e montano un compressore ermetico scroll, una pompa di circolazione ErP e ventilatori a velocità variabile. Grazie al kit idraulico completo e alla vasta gamma di accessori, sono ideali per installazioni veloci e adatte a qualsiasi tipologia di impianto. La gamma PBM-i (monoblocco inverter alta potenza) copre le potenze da 20, 30 e 40 kW, assicurando un’elevata efficienza stagionale e una modulazione dal 30 al 130%. L’elettronica e gli accessori sono del tutto identici alla gamma PBM, tranne per la sonda d’aria esterna e per la possibilità di controllare una zona miscelata. Una gestione smart grazie al System Manager Il System Manager integrato nelle pompe di calore PBM e PBM-i è in grado di combinare e far comunicare le diverse fonti energetiche di un sistema ibrido abbattendo i costi di gestione e garantendo la massima affidabilità dell'impianto. In entrambe le tipologie di pompe di calore, il System Manager è dotato di un'interfaccia grafica evoluta dal design moderno e semplice da utilizzare: il pannello remoto può controllare le pompe di calore e tutti i parametri di un sistema ibrido. Più in dettaglio, la pompa di calore può essere dimensionata per coprire il fabbisogno dell'edificio fino ad una determinata temperatura esterna, a cui corrisponderà un costo energetico paritetico a quello della caldaia a condensazione. Per temperature inferiori, il System Manager attiva la caldaia che provvede a soddisfare l'intero fabbisogno dell'edificio. In questo modo l'affidabilità del sistema e la sua economicità sono garantite anche nelle condizioni più critiche. Senza dimenticare l'opportunità di risparmiare sulla taglia della pompa di calore e del contratto di fornitura dell'energia elettrica. La scelta della temperatura di commutazione pompa di calore/caldaia deve tenere conto del luogo di installazione, delle condizioni di funzionamento dell'impianto e dei costi dell'energia. Il System Manager può gestire anche situazioni contingenti o impianti particolari non direttamente riconducibili ai sistemi ibridi. Nel caso in cui le specificità dell'impianto prevedano che la pompa di calore sia il generatore principale, questa resta abilitata a qualsiasi temperatura dell'aria esterna (fino a -15°C per le PBM e a -20°C per le PBM-i) e in caso di necessità il System Manager comanda l'intervento delle resistenze elettriche o della caldaia.

Gli ultimi webinar su Soluzioni energetiche integrate

Lorenzo Gatti

La cogenerazione per migliorare efficienza energetica e sostenibilità

Centrica Business Solutions aiuta le aziende a bilanciare la responsabilità ambientale e le esigenze economiche. Progettiamo e installiamo soluzioni energetiche integrate per migliorare l'efficienza energetica e la resilienza, ridurre i costi e accelerare il percorso verso un futuro a basse emissioni di CO2: - Energy Efficiency; - Generazione di energia on site; - Energia da fonti rinnovabili; - Gestione e manutenzione; - Energy insight. Siamo un'azienda globale leader nella fornitura di servizi e soluzioni energetiche. Stiamo disegnando il panorama energetico del futuro. - 80% di riduzione delle nostre emissioni di CO2 rispetto a un decennio fa.

Altri contenuti su Soluzioni energetiche integrate

Roberto Nidasio

Le pompe di calore nella certificazione energetica degli edifici: la UNI/TS 11300-4

Introduzione alla normativa tecnica UNI/TS 11300: ‐ Scopo e campo di applicazione ‐ Le pompe di calore nella UNI/TS 11300 Le Pompe di Calore e la UNI/TS 11300‐4: ‐ Tipologie di pompe di calore e loro classificazione ‐ Il calcolo delle prestazioni energetiche delle pompe di calore ‐ Le pompe di calore ad aria e il BIN‐method ‐ Le prospettive future in ambito normativo

Giampiero Colli

Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria

Analisi dei benefici che si possono ottenere dall'impiego di pompe di calore e dimostrazione di come sia possibile integrare efficienza energetica e energie rinnovabili termiche.

Giampiero Colli

Pompe di calore e geotermia

Il ruolo delle Pompe di Calore alla luce degli obiettivi al 2020 e dell’attuale situazione economica. - Ostacoli alla diffusione delle pompe di calore: il punto di vista Coaer - L’attività normativa sulle pompe di calore - Schema di calcolo per gli impianti geotermici a pompa di calore

Circuito Eiom