Caldaie basamento

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Caldaie basamento.

Gli ultimi articoli e news su Caldaie basamento

Baxi

Baxi SpA festeggia l'anno record e le 600.000 caldaie prodotte

Si preannuncia un altro anno da record per Baxi SpA, l'azienda leader nella progettazione e produzione di soluzioni tecnologicamente avanzate per il comfort delle persone nel rispetto dell'ambiente. A più di un mese dalla fine dell'esercizio 2022, infatti, l'azienda ha già raggiunto l'eccellente obiettivo di produrre 600.000 caldaie per applicazioni residenziali e commerciali distribuite in tutto il mondo.

Bono Energia

Il servizio OPTIFactory che sfrutta i principi di Industria 4.0

OPTIFactory è un servizio offerto da Cannon Bono Energia in collaborazione con Cannon Automata, nostra consociata specializzate in tema automazione di processo. OPTIFactory garantisce la possibilità di integrare le caldaie Cannon Bono Energia con il processo produttivo a valle, sfruttando i principi di Industria 4.0.

HALMAX GROUP

Caldaia a tubi d'acqua con camera radiante e sezione convettiva

Il lavoro su commissione è stato studiato in base alle esigenze dell'azienda e la caldaia è stata consegnata e collaudata in sede.

Halmax Group

HALMAX GROUP: BOILERS DIVISION

HALMAX GROUP nel 2018 ha introdotto nel suo panorama di produzione la linea "Boilers" . L'obiettivo è realizzare applicazione che prevedono l'impiego di caldaie "Taylor made" , tagliate su misura per la specifica esigenza del cliente. Il tutto viene progettato, realizzato e collaudato in accordo a quanto previsto dal direttiva PED 2014/68/UE

Simona Elena Silingardi

La caldaia efficiente ed ecologica che si adatta perfettamente ai vecchi impianti

Dal costante impegno di Vaillant nel proporre sempre soluzioni all’avanguardia, caratterizzate da grande efficienza e prestazioni elevate, arriva ecoVIT VKK, la nuova serie di caldaie a basamento a condensazione. Con questa innovativa linea il brand completa la già ricca offerta di caldaie a basamento, offrendo una soluzione ideale per la sostituzione di vecchi impianti, ormai obsoleti. Le dimensioni compatte e il design rinnovato non hanno, infatti, impedito di posizionare le connessioni nelle stesse posizioni dei modelli precedenti, rendendo più semplici le sostituzioni. Inoltre, il nuovo kit di sostituzione fornito assicura un intervento “plug and play”, limitando al minino interventi e modifiche. La linea ecoVIT VKK, disponibile in versione solo riscaldamento, grazie alle elevate prestazioni che la caratterizzano, si integra perfettamente con fonti di energia rinnovabile - come quella solare - per la produzione di acqua calda sanitaria o per l’integrazione al riscaldamento. A caratterizzare la nuova serie e ad assicurarne un elevatissimo rendimento è ancora una volta la configurazione che vede lo scambiatore e l’innovativo bruciatore completamente immersi in 100 litri di acqua primaria. Questo grande volume d’acqua fornisce all’impianto un importante volano termico, che consente di mantenere costante la temperatura per più tempo e implica un lavoro inferiore del sistema, che si traduce in minori consumi e minore usura. Questa configurazione permette inoltre di non dovere installare dispositivi di separazione, quali collettori o separatori. Le caldaie ecoVIT VKK sono inoltre estremamente silenziose, grazie all’efficace silenziatore del quale sono dotate, e presentano alcuni elementi del tutto nuovi, come la valvola gas, il ventilatore e l’intuitivo sistema d’interfaccia.

Mouser
Simona Elena Silingardi

Nuova Centrale termica in Vaillant sostenibilità e massima efficienza energetica

Dall’agosto 1995 Vaillant si è insediata nell’attuale sede in via Benigno Crespi, 70 a Milano. Un palazzo realizzato alla fine degli anni 50 dall’architetto Ignazio Gardella. Ignazio Gardella (Milano, 30 marzo 1905 – Oleggio, 15 marzo 1999) è stato un’ esponente di spicco dell’architettura italiana. I suoi progetti fondono insieme elementi architettonici diversi spaziando dal Razionalismo italiano al recupero regionalista, al neorealismo architettonico facendo proprie diverse tendenze architettoniche nel corso degli anni. Il palazzo di via Benigno Crespi rispecchia pienamente lo stile dell’architetto e dell’epoca. Realizzato a cavallo tra la fine degli anni 50 e l’inizio degli anni sessanta a più riprese (la concessione edilizia è del 1957) il palazzo mantiene una compostezza che si potrebbe definire classica. La pianta si presenta composta da un corpo centrale e da un edificio laterale perfettamente in simbiosi con il primo. Gardella ha scelto delle geometrie regolari e la combinazione di figure elementari che si ripetono donando armonia all’edificio: il klinker che ricopre l’intera facciata si alterna ad enormi vetrate. L’immagine austera e classica dell’esterno è in netto contrato con le stanze di luce create all’interno dell’edificio. Completa la struttura un enorme cortile sul retro del palazzo che ha permesso, intorno agli anni ‘70, la costruzione di un magazzino e di un ulteriore palazzo di 5 piani. Quando si sono trasferiti, i 100 dipendenti di Vaillant Group Italia hanno potuto così contare su tre edifici dove poter organizzare le proprie attività. La sede è subito piaciuta ai dipendenti tanto che gli edifici sono stati battezzati con nomi che ormai sono diventati ufficiali. Il Gardella – il palazzo principale che si affaccia su via Benigno Crespi Il Gardellino – il palazzo che si sviluppa a lato del corpo centrale La Torre – costruita negli anni 70 Per preservare la particolare architettura degli edifici, non è possibile intervenire con opere di coibentazione sulle murature perimetrali esterne, al fine ridurne le dispersioni termiche e pertanto, nel 2013, si è provveduto a sostituire e migliorare le vetrate e gli infissi, per un primo e deciso intervento di ottimizzazione energetica. Nel 2014 i due edifici di Vaillant Group Italia, in via Benigno Crespi 70 a Milano hanno subito interventi di ristrutturazione e ottimizzazione impiantistica all’interno delle rispettive centrali termiche. Il progetto per il rifacimento delle centrali termiche Vaillant è stato affidato al progettista p.i Marco Zenucchi dello Studio Associato Faletti e Zenucchi, mentre le opere idrauliche sono state realizzate da Adelmo Rottoli della Idromeccanica Rottoli di Presezzo, in provincia di Bergamo. I lavori sono iniziati a gennaio 2014 e completati a settembre 2014. Gli interventi realizzati nelle due centrali termiche Vaillant per riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria sono stati effettuati principalmente per ottenere un risparmio energetico e di conseguenza ridurre i costi di gestione. Grazie a questi interventi si stima un risparmio energetico indicativo del 20%. Inoltre il nuovo impianto pone particolare attenzione alle fonti rinnovabili e all’ecologia. Il Gruppo Vaillant, infatti, da oltre 140 anni è attento alla sostenibilità e all’impatto ambientale, impegno che si rispecchia nei prodotti dell’azienda e, come nelle nuove centrali termiche di Via Benigno crespi, nella cultura del Gruppo. Impianto nell’Edificio Gardella Le opere di rifacimento nella centrale Termica Gardella, che serve gli edifici Gardella e Gardellino, sono state realizzate tramite la sostituzione delle caldaie esistenti ormai di vecchia generazione e con basse prestazioni, con l’installazione di due generatori di calore a basamento a condensazione per riscaldamento e produzione separata di acqua calda sanitaria. Nello specifico sono state installate due caldaie a basamento a condensazione ecoCRAFT VKK 2006/3-E, una centralina di termoregolazione auroMATIC 620, un bollitore allSTOR VPS 1500/3-7 e una stazione istantanea per acqua calda sanitaria aguaFLOW VPM W 30/35/2. La sostituzione del vecchio bollitore sanitario con un nuovo accumulo tampone multi energia da 1500 litri, ad elevata stratificazione ed isolamento termico, ha consentito di aumentare il rendimento del sistema, anche nella produzione sanitaria e renderà possibile un ulteriore incremento in termini di rendimento ed efficienza energetica tramite una futura integrazione con dei collettori solari termici e con un cogeneratore alimentato a gas metano per la produzione di energia termica ed elettrica. L’intervento ha già di fatto prodotto un miglioramento con la sostituzione dei vecchi circolatori con nuovi modelli elettronici ad alta efficienza. Impianto nell’Edificio Torre Le opere di rifacimento nella centrale termica dell’edificio Torre sono state realizzate tramite la sostituzione delle caldaie esistenti con l’installazione di due generatori di calore murali a condensazione per il riscaldamento e con produzione separata di acqua calda sanitaria. Nello specifico sono state installate due caldaie murali in cascata a condensazione ecoBLOCK plus VM 1006/5-5, una struttura completa per installazione idraulica in linea (sistema omologato INAIL), completa anche di scambiatore di calore a piastre, una centralina di termoregolazione climatica calorMATIC 630 e una calorMATIC 470, una pompa di calore aroTHERM VWL 81/2, un’interfaccia VWZ Al e un bollitore auroSTOR VIH S 400. Nella centrale termica dell’edificio Torre la produzione di acqua calda sanitaria è integrata dalla pompa di calore aria/acqua. Scelte d’installazione nelle due centrali termiche La scelta di installare nelle due centrali termiche Vaillant caldaie differenti è dovuta principalmente alla praticità di posa e alla potenza richiesta: gli edifici Gardella e Gardellino, infatti, necessitano di una potenza maggiore perché il volume da riscaldare è superiore a quello dell’edificio Torre (il volume lordo riscaldato degli edifici Gardella e Gardellino è pari a 9.200 m3), perciò è stato scelto di installare due caldaie ecoCRAFT a basamento che consentono di riscaldare una vasta metratura. L’altro fattore decisivo è stato quello della praticità: la centrale termica degli edifici Gardella e Gradellino è posta a piano terra e con un ampio ingresso che ha permesso di inserire le due caldaie ecoCRAFT, di notevoli dimensioni e di peso elevato, senza problemi. Nell’edificio Torre, per contro, la potenza richiesta è inferiore in quanto il volume da riscaldare è minore (volume lordo riscaldato=6100 m3). Inoltre la centrale termica è situata al piano interrato dell’edificio con accesso tramite scala interna, pertanto le ecoBLOCK sono risultate una soluzione ideale e di facile trasporto. Il progettista – Studio Associato Faletti e Zenucchi - ha così commentato l’intervento per nome del proprio collaboratore Edoardo Bonasio : “Abbiamo scelto Vaillant per l’affidabilità del marchio e per la serietà dei loro centri assistenza”. “Le caldaie ecoCRAFT e ecoBLOCK plus installate negli edifici Torre, Gardella e Gardellino di Vaillant, possiedono per tipologia e taglio di potenza le caratteristiche ideali per l’installazione nelle rispettive centrali termiche e l’utilizzo nel sistema edificio-impianto garantendo un notevole risparmio energetico”. L’installatore Adelmo Rottoli commenta gli interventi realizzati nella centrale termica Vaillant: “L’installazione della caldaie a basamento ecoCRAFT all’interno della centrale dell’edificio Gardella e Gardellino è stata rapida e semplice: si è trattato di installare due monoblocchi. La parte più complessa è stata quelle di indentificare i vari circuiti esistenti, raggrupparli e realizzare un collettore di partenza dedicato” afferma l’installatore Adelmo Rottoli. “Per quanto riguarda la centrale dell’edificio Torre – prosegue Rottoli –l’installazione delle due ecoBLOCK plus è stata

Anna Cozzarini

Riello family floor condens

Family Floor Condens è la nuova gamma Riello di caldaie basamento a condensazione, progettate per offrire un’elevata efficienza energetica e il massimo comfort (4 stelle di rendimento). Family Floor Condens è un gruppo termico premiscelato a condensazione equipaggiato con l’esclusivo scambiatore di calore primario completamente realizzato in alluminio, a garanzia di una maggiore efficienza ed affidabilità, con accessibilità frontale alla camera di combustione. Il nuovo scambiatore è stato specificatamente progettato per garantire prestazioni al top della categoria ed in conformità alle più restrittive direttive europee in termini di rendimento energetico e basse emissioni. La gamma consente di soddisfare richieste di potenza da 2,5 a 35 kW ed è disponibile nelle versioni solo riscaldamento COMPACT (2.5S e 3.5S), solo riscaldamento (3.5 IS), combinate istantanee (2.5-3.5 KIS) e combinate con bollitore ad accumulo da 60 litri (3.5 BIS). L’igienicità e la lunga durata del bollitore sono garantite dall’utilizzo di acciaio vetrificato. Grazie all’elevata modulazione 1:10, e quindi alle potenze minime molto basse (2,5 kW), la caldaia può adeguarsi a tutte le possibili richieste di calore, come ad esempio le mezze stagioni, all’integrazione con sistemi ad energia rinnovabile e alle diverse tipologie di terminali (radiatori o impianti a pavimento), garantendo la stabilità della temperatura di erogazione di acqua calda sanitaria anche nel periodo estivo. Il Tasto Benessere, il Tasto Memory, la funzione Touch&Go ed il Riempimento Intelligente dell’impianto, consentono all’utente di gestire al meglio la propria caldaia direttamente dall’interno della propria abitazione, grazie al Family Remote Control fornito di serie. Family Floor Condens è ErP ready, ossia conforme ai requisiti previsti dalle direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE, relative alla progettazione ecocompatibile e all’etichettatura energetica dei prodotti connessi all’energia (Energy related Products, E.r.P). È equipaggiata con circolatore elettronico modulante a basso consumo (IEE≤0,20). Le caldaie a condensazione Family Condens sono in classe energetica A.

Circuito Eiom