Acque reflue

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Acque reflue.

Filtra contenuti:

Gli ultimi articoli su Acque reflue

Chemprod

Progettazione e sostenibiltà dei processi - trattamento dei reflui industriali

Sostenibilità, Ecologia, Riduzione dei consumi energetici sono vincoli progettuali sempre più importanti: la progettazione di un impianto efficiente, redditizio ed ecologico deve armonizzare le esigenze dell'ambiente con quelle del committente.

EGEA

Andion ed EGEA costruiranno un impianto BIO-GNL per produrre energia rinnovabile da reflui zootecnici e scarti della produzione agricola

ANDION ITALY S.p.A., la filiale italiana di Andion Global, ed EGEA NEW ENERGY S.p.A., società del Gruppo EGEA, hanno annunciato l'acquisizione congiunta di BIOMETHAN GREEN 1 - SOCIETÀ AGRICOLA S.R.L., una società provvista delle dovute autorizzazioni per la realizzazione di un impianto per la produzione di biometano liquido da liquami e sottoprodotti agricoli.

Alberto Ghidoni

Pompa di calore a grossa taglia e ad alta temperatura

Focus pompe di calore. Le pompe di calore di grossa tagliata sono impiantii di riscaldamento che trasferiscono grosse quantità di calore da una sorgente fredda ad un utilizzatore termico a più alta temperature, come ad esempio una rete di teleriscaldamento o un utenza industriale. Sorgente termica da recuperare - Calore da impianti di cogenerazione esistenti - Impianti di raffreddamento di processo - Acque reflue - Fumane o calore di scarto da processi industriali

Luigi Gabelli

Sistema di Intercettazione Reflui contro gli sversamenti indesiderati

StopIT! è un sistema installato permanentemente. In caso di possibile incidente ambientale o sversamento, viene attivato manualmente o automaticamente per isolare la rete interna dello stabilimento, impedendo che le sostanze inquinanti si riversino nella rete fognaria pubblica.

Manuela Antonelli

Processi e tecnologie: stato dell'arte

La risorsa idrica: la gestione ieri e oggi La risorsa idrica: cambio di paradigma Il SdL "Tecnologie" Gli impianti di potabilizzazione e depurazione Processi applicabili per la rimozione dei MIE Processi avanzati a confronto RIMOZIONE DALLE ACQUE REFLUE

Mouser
Waste - La Fiaccola Casa Editrice

Waste: la rivista dedicata alla circular economy ed al complesso mondo dei rifiuti

Suddivisa in quattro macro-categorie: rifiuti solidi, acque reflue, biowaste ed economia circolare, Waste affronta temi come raccolta e trasferimento rifiuti, riciclaggio, tecnologie di trattamento, produzione di energia, gestione delle discariche; fornendo dati relativi a ricerca universitaria, aziende, mercati e direttive del comparto.

Redazione

Test con blend batterico: abbattimento dei solfuri e miglioramento della resa energetica del biogas

Il test è stato condotto nell'impianto biogas di un mattatoio industriale. L'azienda presso cui si è svolta la prova, per un periodo di sette mesi, è dotata di un digestore mesofilo, monostadio, CSTR, con agitazione meccanica, alimentato con reflui di origine animale. La potenza elettrica di targa è pari a 950 kW/h; il biogas prodotto in media giornalmente è pari a circa 6000 Nm3; l'alimentazione giornaliera corrisponde a 300 tonnellate di scarti di lavorazione, con un corrispondente SRT pari a 24 giorni. La linea di lavaggio del biogas prevede un'unità chiller seguita da scrubber ad umido con soda. Prima dell'inizio del test industriale la produzione giornaliera media di metano era circa 4200 Nm3 con una resa sul teorico di circa 29%.

Davide Scaglione

Biometano da acque reflue: l'esperienza di Gruppo CAP

Gruppo CAP, azienda profondamente radicata nel territorio, nasce dai Comuni ed ha come soci oltre 2 milioni di cittadini e come mission quella di gestire il Ciclo Idrico Integrato. La nostra politica sull'economia circolare - la bioraffineria. Risorse disponibili nelle acque reflue. L'impianto di depurazione di Bresso. Biometano - impianto industriale - Bresso.

Redazione

Trattamento delle acque reflue

Si definisce trattamento delle acque reflue (o depurazione delle acque reflue) il processo di rimozione dei contaminanti da un'acqua reflua di origine urbana o industriale, ovvero di un effluente che è stato contaminato da inquinanti organici e/o inorganici. Le acque reflue non possono essere reimmesse nell'ambiente tal quali poiché i recapiti finali come il terreno, il mare, i fiumi ed i laghi non sono in grado di ricevere una quantità di sostanze inquinanti superiore alla propria capacità autodepurativa. Il trattamento di depurazione dei liquami urbani consiste in una successione di più fasi durante le quali, dall'acqua reflua vengono rimosse le sostanze indesiderate, che vengono concentrate sotto forma di fanghi, dando luogo ad un effluente finale di qualità tale da risultare compatibile con la capacità autodepurativa del corpo ricettore prescelto per lo sversamento

Redazione

Depurazione delle acque reflue ad alta efficienza per la Cartiera di Bosco Marengo

Cartiera di Bosco Marengo Srl, impegnata quotidianamente nella ricerca di tecnologie innovative per ridurre al minimo l'impatto ambientale, ha raggiunto un'alta efficienza nel processo di depurazione biologica delle acque reflue. L'utilizzo di soffianti a vite Atlas Copco con azionamento a velocità variabile con l'inverter già a bordo, precablato e pronto a funzionare, ha contribuito al raggiungimento di questo obiettivo. La Cartiera di Bosco Marengo che produce cartone e cartoncino per anime, tubi a spirale, tubi in linea e cartoncini per coni ed angolari venduti in tutto il mondo appartiene al Gruppo ReLife, impegnato nello sviluppo di un modello di economia circolare.

Gli ultimi webinar su Acque reflue

Antonio Orlandi

Cogenerazione, recupero calore e sistemi di Trattamento acque reflue i

Come ottenere il massimo dei benefici in termini economici e di performance nella cogenerazione, recupero calore e trattamento acque reflue industriali con soluzioni integrate.

Alfredo Pizza

Trattamento di rifiuti liquidi e fanghi: tecnologie di ossidazione ad umido e separazione termica

- Gestione sostenibile dell'acqua e dei rifiuti. - L'esperienza negli impianti di trattamento delle acque reflue

Altri contenuti su Acque reflue

Fabio Poletto

L’utilizzo delle pompe di calore per un uso razionale dell’energia nei processi con reflui termici

L’applicazione delle pompe di calore per un uso razionale dell’energia nei processi con reflui termici Casi applicativi Data Center integrato: Approccio energetico Data Center integrato: Impatto economico la visione globale ? Water Loop Garanzia delle Prestazioni

Riccardo Girardelli

CONVEGNO "I SISTEMI DI DEPURAZIONE DEI REFLUI CIVILI E ASSIMILABILI"

Nel Novembre 2015 è nata una intesa fra due aziende leader nel settore della depurazione delle acque, GREEN POWER SRL e NASSAR TECHNO GROUP finalizzata alla gestione di tutte le problematiche legate alla depurazione dei reflui civili. Obiettivi centrali di tale partnership sono la minimizzazione degli impatti ambientali ed il contenimento dei costi di installazione e gestione per l’utente finale. A seguito di ciò, la Green Power ha programmato una serie di conferenze sul tema per portare il pubblico dei tecnici interessati a conoscenza dell'esistenza di un sistema di trattamento a fanghi attivi, unico in Italia.

Nicola Frison

Innovazione nel settore della depurazione delle acque reflue: il progetto europeo Smart-Plant

(in lingua inglese) The SMART-Plant partners and budget. - Circulareconomy deliveredin WWTPs? - The overall target - Resources embedded to municipal wastewater...recoverable at TRL - The SMART-Plant integratedWRRFs - The SMART bioprocessesin the Short-Cut Enhanced Nutrients Abatement (S.C.E.N.A.) for P recovery and N removal(Smartech4a) - Post-processing of recovered cellulose and PHA for bio-composites production

Annarita Mutta

Il recupero di energia e l'efficientamento energetico nei depuratori di acque reflue civili

Acque Veronesi - numeri e impianti. Certificazione ISO 50001. Introduzione ai certificati bianchi, titoli di efficienza energetica ottenuti e progetti approvati. -PPPM intervento 1 Depuratore di San Bonifacio. PPPM intervento 12014/2015 –Diagnosi energetici. - PPPM intervento 2Depuratore Città di Verona. Recupero di Energia: la digestione anaerobica e la cogenerazione.

Guido G. Ceccherelli

Dal biogas al biometano: i vantaggi della tecnologia VPSA (Vacuum Pressure Swing Adsorption)

Nel corso della presentazione sono illustrate le caratteristiche della tecnologia PSA, che contraddistingue il sistema ECO-SORB, sviluppato da Ecospray Technologies, e un case study relativo al complesso upgrading di un biogas ottenuto dalla digestione di fanghi provenienti dal trattamento di acque reflue.

Francesco Pavone

Il punto di vista delle Province: le criticità e i criteri autorizzativi

In generale per la valutazione del sito per un impianto si dovrebbe tenere conto di: - Disponibilità locale di biomasse e soprattutto di reflui zootecnici - Impatti sulla qualità dell’aria modesti per quanto riguarda le emissioni del motore - Emissioni odorigene - Ubicazione degli impianti presso aziende agricole e zootecniche - Trasporti e vie di comunicazione locali - L’esistenza nelle vicinanze di utenze termiche idonee a consentire l’uso dell’impianto in assetto cogenerativo costituisce titolo preferenziale

Silvia Rivilli

La misura dell’odore: olfattometria dinamica, modelli di dispersione, nasi elettronici

• L’indagine olfattometrica ha permesso di valutare l’efficienza di abbattimento dei presidi ambientali presenti presso lo stabilimento produttivo; • Il modello di dispersione ha consentito di affermare che l’impatto olfattivo dei camini è maggiore rispetto a quello originato dall’impianto di depurazione delle acque reflue

Fausto Rebagliati

La gestione delle acque reflue e piovane: le soluzioni REDI-ISEA

Il punto di partenza è la stima del fabbisogno delle utenze e la percentuale da fornire con le acque piovane recuperate. a) Superficie e coefficiente di deflusso della superficie di raccolta b) Curva pluviometrica in base alla zona c) Efficacia del filtro (grado di pulizia) d) Fabbisogno d'acqua per irrigazione e/o utenze (WC, lavatrici, ecc.) e) Numero di utenti f) Periodo secco

Andrea Zotti

Il piano di gestione del sistema di riutilizzo delle acque reflue recuperate

Attraverso misure di affinamento che garantisce una risorsa alternativa contribuendo al raggiugimento degli obiettivi di qualita’ e garantisce inoltre - costanza ed affidabilità della risorsa, dato che le acque reflue vengono prodotte sempre - per il riutilizzo in agricoltura, maggiore apporto di azoto e fosforo rispetto a fonti convenzionali di approvvigionamento, con conseguente riduzione dei fabbisogni di concimazione e, ovviamente, minor apporto di tali sostanze nell’ambiente idrico.

Alfieri Pollice

Esperienze di riuso delle acque reflue depurate

Il progetto InTeRRA ha consentito di verificare il riuso irriguo dei reflui opportunamente trattati in condizioni sperimentali paragonabili a quelle reali, sia dal punto di vista della durata pluriennale delle attività che della scala dimostrativa delle installazioni. Le diverse tecnologie di trattamento delle acque hanno mostrato un livello di adeguatezza diverso rispetto alla produzione di effluenti conformi con il dettato normativo. Il rispetto dei limiti di legge correnti (DM 185/03) obbliga all’adozione di tecnologie e processi complessi, con costi che influenzano negativamente l’adozione delle pratiche di riuso e spesso inducono i gestori a preferire lo scarico al recupero della risorsa.

Circuito Eiom