Ambiente + Strumentazione industriale

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Ambiente + Strumentazione industriale.

Gli ultimi articoli e news su Ambiente + Strumentazione industriale

Paolo Ferrario

Misura e qualità dell'idrogeno

- Quali sono le principali applicazioni di utilizzo dell'Idrogeno - Produzione di H2 - Qualità del gas - Misura della portata - Controllo della pressione

Wika Italia S.r.l. & C.

Sistema di misura di pressione contro le fugitive emission di metano

Sia nell'industria chimica, che nelle aziende petrolchimiche o nella lavorazione del petrolio greggio e del gas naturale sono numerosi i processi che contengono metano, dannoso anche per il clima attraverso le fugitive emission. Qualsiasi fuga di questo gas serra o di sostanze simili attraverso la strumentazione di processo viene contrastata dal sistema di misura della pressione EMICOgauge di WIKA. Si tratta del montaggio di un manometro in versione di sicurezza con una valvola che ne impedisce le fugitive emission.

Roberto Gusulfino

Il mercato della strumentazione, automazione e sensori

Realizzato in collaborazione con CNR e Cogent - Intervistate 25 aziende che comprendono le aziende leader e/o leader per parametro con una copertura minima 60% per ogni parametro - Vengono aggregati i dati solo se c'è un numero significativo di partecipanti - Copertura va da 60% a 90%

Wika Italia S.r.l. & C.

Applicazioni dell'idrogeno per il settore dei trasporti: la promessa

L'idrogeno contribuirà alla transizione energetica ed ecologica in diversi settori, specialmente nell'industria dei trasporti. Il trasmettitore di pressione WIKA MH-3-HY è il miglior alleato per questa applicazione specifica.

Vimar

Termostati intelligenti per il controllo della temperatura

Nuove soluzioni, semplici e versatili, per il controllo del riscaldamento e raffrescamento degli ambienti. Eleganti termostati, integrabili all'interno dei nostri sistemi di home & building automation, offrono elevate prestazioni che contribuiscono al miglioramento dei consumi energetici e rappresentano una scelta responsabile per uno stile di vita più sostenibile. Efficienza e risparmio Vari studi dimostrano infatti che l'utilizzo di un termostato intelligente consente di risparmiare fino al 10% di energia in riscaldamento e fino al 15% in raffrescamento e che nella stagione invernale ad ogni grado di temperatura in più equivale un aumento del 7% della fattura di energia oltre a maggiori emissioni di CO2 nell'ambiente. Per questo i dispositivi per la gestione della termoregolazione possono beneficiare del super bonus 110%, purché siano rispettati i requisiti richiesti dalla legge. Il nuovo termostato touch Eikon Tactil rappresenta un elemento esclusivo che arricchisce il comfort abitativo. Così elegante da vincere il prestigioso Red Dot Award 2021, il nuovo termostato è realizzato in cristallo nelle finiture bianco e nero diamante, con display RGB a led matrix. Dotato di tecnologia touch e di sensore di prossimità - che accende il display non appena ti avvicini al dispositivo - il termostato è semplice da installare ed è adatto a qualsiasi applicazione, sia nel residenziale che nel terziario. L'innovativa funzione 3D gesture ne permette inoltre il controllo con dei semplici gesti, senza toccarlo. Disponibile con tecnologia By-me Plus, si integra nei nostri sistemi di home & building automation offrendo un ulteriore tocco di classe agli ambienti domestici ma anche alberghieri grazie alle tre varianti: con tasto funzione personalizzabile, con tasto per controllo di unità fan coil o con tasto per funzioni Hotel per la segnalazione dello stato della camera.

Mouser

Analog Devices all'European Utility Week: attivare il futuro dell'energia intelligente

L'European Utility Week 2019, che si terrà a Parigi dal 12 al 14 novembre, è il punto d'incontro dei principali player del settore della Smart Energy, dove saranno rivelati e discussi gli ultimi sviluppi riguardanti la transizione verso un ecosistema energetico pienamente integrato e a basse emissioni di carbonio. Analog Devices (ADI) parteciperà alla Utility Week Exhibition (stand Q130) e presenterà le proprie competenze e le tecnologie per settori quali lo smart metering, la power quality analysis e l'energy storage. Le questioni globali legate al cambiamento climatico, alle emissioni di anidride carbonica e all'inquinamento, a fronte di una domanda sempre crescente di energia, non possono più essere ignorate: la necessità di migrare verso un'infrastruttura energetica intelligente e a basse emissioni di carbonio è sempre più indispensabile.

Luca Livelli

Due domande a Sergio Sereno - Tecnico-Commerciale Large Industry di Edison

A mcTER Smart Efficiency Milano - Mostra Convegno Soluzioni smart per l'efficienza energetica, smart metering, diagnosi energetica - abbiamo fatto una breve chiacchierata con Sergio Sereno, Tecnico-Commerciale Large Industry di Edison. Edison produce energia elettrica attraverso un parco di generazione flessibile capace di compensare l'intermittenza delle fonti rinnovabili, contribuendo alla sicurezza del sistema energetico nazionale e favorendo la transizione energetica.

Gewiss

Smart home: tecnologie che rendono la casa intelligente

Termostati connessi, gestione dei carichi, smart speaker, elettrodomestici sono alcune delle tecnologie che trasformano l'abitazione in Smart Home. Smart Home ossia "casa intelligente". L'espressione di origine inglese è ormai divenuta parte integrante della nostro linguaggio quotidiano, andando a sostituire la parola "domotica", di cui la Smart Home può essere considerata a pieno titolo come la naturale evoluzione. L'ulteriore sviluppo affonda le proprie radici nel cosiddetto Internet of Things o IoT. Le tecnologie intelligenti che hanno iniziato a popolare le abitazioni sono difatti veri e propri oggetti connessi che, tramite Wi-Fi, sfruttano la rete Internet domestica oltre a specifiche App, al fine di offrire una serie di funzionalità, per l'appunto "intelligenti", a dispositivi abitualmente utilizzati nella vita di ogni giorno: dai termostati fino alle semplici lampadine. I dispositivi di uso comune acquisiscono quindi una marcia in più, assicurando agli utilizzatori alcuni vantaggi precedentemente impensabili che permettono di migliorare la vivibilità all'interno delle case. I DISPOSITIVI CONNESSI PER LA SMART HOME L'Internet of Things per la casa coinvolge numerosi aspetti della vita domestica, garantendo benefici di vario genere, che spaziano dal comfort al risparmio energetico. Il ventaglio di apparecchi disponibili per la Smart Home include: - Dispositivi per la gestione del comfort e dei consumi; - Sistemi di illuminazione; - Impianti destinati alla sicurezza, tra cui serrature intelligenti, apparecchi di videocitofonia e sistemi di videosorveglianza; - Automazioni; - Elettrodomestici come lavastoviglie, lavatrici, forni a microonde ma anche tagliaerba automatici. Gran parte di questi dispositivi sono gestibili non solo attraverso specifiche App dedicate ma anche mediante comandi vocali impartibili grazie agli Smart Speaker, come Google Home e Alexa, veri e propri aiutanti digitali basati sull'Intelligenza Artificiale e sulla Machine Learning. Ma quali benefici si possono trarre dalle tecnologie che rendono la casa intelligente? Analizziamo i più significativi. CONTROLLO DEI CONSUMI ELETTRICI Risparmiare energia non significa solo tagliare i costi in bolletta, con un evidente vantaggio per il bilancio domestico. Tenere sotto controlli i consumi elettrici è un obiettivo a cui tutti noi dovremmo aspirare in considerazione delle implicazioni ambientali che ciò comporta. Risparmiare energia ci consente infatti di contribuire ad abbattere le sovra-emissioni di gas serra in atmosfera, con le conseguenze positive che ne scaturiscono nella lotta contro il riscaldamento globale, una delle emergenze più pressanti dell'epoca attuale. AMBIENTI DIVERSI, TEMPERATURE DIVERSE Sbalzi di temperatura e umidità sono tra i nemici numero uno del comfort all'interno delle mura domestiche. Grazie alle tecnologie Smart Home e ai termostati connessi, è possibile intervenire con efficacia su questi fenomeni che compromettono il grado di benessere percepito nelle case. Tra le diverse funzionalità, i termostati connessi permettono non solo di regolare la temperatura presente nei vari ambienti domestici, ma anche di tenere sotto controllo il livello di umidità.

Wika Italia S.r.l. & C.

Prodotti air2guide per HVAC: adatti alle ASHRAE sul COVID-19

Nel gennaio 2021, l'American Society for Heating, Refrigeration, and Air-Conditioning Engineers ha pubblicato delle raccomandazioni per ridurre l'esposizione agli aerosol infettivi. I sensori di pressione, temperatura e portata aria della serie WIKA air2guide svolgono un ruolo importante nel ridurre al minimo la trasmissione del COVID-19 alla riapertura del paese. Più gli scienziati imparano sul SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19, più si rendono conto che la trasmissione avviene per via aerea e raramente attraverso le superfici. Ora che sempre più scuole, aziende e uffici stanno riaprendo, un importante fattore di sicurezza è ridurre l'esposizione degli occupanti agli aerosol infettivi. Le maschere e il distanziamento fisico sono solo una parte dell'equazione; gli edifici pubblici devono anche migliorare la loro ventilazione e il filtraggio dell'aria. A tal fine, l'American Society for Heating, Refrigeration, and Air-Conditioning Engineers (ASHRAE) Epidemic Task Force ha pubblicato una serie di raccomandazioni fondamentali. Molte di esse riguardano l'HVAC industriale e la distribuzione dell'aria, aree in cui la serie di strumenti di misura WIKA air2guide può essere utile. L'HVAC industriale e gli strumenti air2guide WIKA per prevenire la diffusione del COVID-19 Le unità di trattamento dell'aria (UTA) svolgono un ruolo centrale nel raggiungimento delle raccomandazioni ASHRAE del gennaio 2021: - Mantenere almeno il tasso minimo di scambio d'aria interno-esterno richiesto dal codice; - Limitare il ricircolo di aria contaminata; - Usare filtri e sistemi che raggiungano almeno un livello MERV 13 di pulizia dell'aria; - Mantenere una fornitura di aria pulita equivalente per un certo tasso di occupazione; - Sanificare gli spazi tra i periodi di occupazione per ottenere tre cambi d'aria pulita equivalente; - Mantenere la temperatura e l'umidità ai valori raccomandati. (Gli studi suggeriscono una correlazione tra una temperatura e un'umidità più alte con una ridotta trasmissione di COVID-19). Al centro di UTA efficaci ci sono strumenti di alta qualità per misurare la pressione differenziale, portata e velocità dell'aria, la qualità dell'aria, la temperatura e l'umidità relativa.

osservatori.net

Nel 2020 il mercato dell'Internet of Things vale 6 miliardi di euro (-3%)

L'Internet of Things in Italia nel 2020: i messaggi chiave - Contatori intelligenti (1,5 mld), auto connesse (1,18 mld) e smart building (685 mln) sono i primi segmenti di mercato. Smart Agricolture, Smart Factory, Smart Logistics e Smart City gli ambiti più in crescita - Cresce l'Industrial IoT: progetti attivi nel 68% delle grandi aziende, solo nel 29% fra le PMI, ma diminuisce il gap. Smart Factory (66%) e Smart Logistics (27%) le applicazioni più diffuse, ma nascono progetti anche per la gestione del ciclo di vita dei prodotti (Smart Lifecycle, 7%) - Il Covid spinge la Smart City: nel 2020 è rilevante per l'89% dei comuni, per il 47% ancora più prioritaria con la pandemia. il 59% ha avviato progetti negli ultimi tre anni, ma il 46% di questi è ancora in fase pilota

Gli ultimi webinar e news su Ambiente + Strumentazione industriale

Marco Felli

Manutenzione predittiva ed efficienza energetica

Case history elettrico e meccanico Il nostro approccio: - Progettazione e Ottimizzazione Aria compressa e Vapore - Ingegneria di Manutenzione - Manutenzione Predittiva - Efficienza Energetica ed Energie Rinnovabili - CMMS - Formazione secondo la normativa UNI EN ISO 15628 - Corso di analisi vibrazionale

Andrea Vaj

Sviluppi digitali degli strumenti di misura

(PDF in lingua inglese) What is Digital really? Harnessing and making better use of the data available. ABB AbilityTM Digital software solutions and Condition Monitoring for measurement devices ABB Ability? Genix Datalyzer - Cloud + Emission monitoring

Catello  Mosca

Biogas e soluzioni di misura

Il Biogas è attualmente è uno dei settori trainanti per la “transizione verde: grazie alle tecnologie disponibili e agli investimenti sulle infrastrutture, oggi è possibile trasformare in energia pulita, ogni tipo di rifiuto.

Piva Alessandro

Sistemi per monitoraggio emissioni (SME)

Sistemi di monitoraggio emissioni (SME), i sistemi per monitoraggio emissioni (SME) versioni speciali) e sistemi di acquisizione dati (SAD). Gli analizzatori Modello ENOX 5. Gli analizzatori Modello E705. Norma di riferimento 14181:2015. Acquisizione dati SAD Versioni FAS 18

Francesco Savelli

Tecnologie 4.0 per la gestione e manutenzione degli impianti

Focus Utilities Gestione e manutenzione degli impianti industriali a servizio dei processi produttivi, strategici per: - Continuità di business; - Impatto energetico; - Impatto ambientale. Obiettivo Digitalizzare e ottimizzare il processo di gestione, controllo e manutenzione delle utilities.

Altri contenuti su Ambiente + Strumentazione industriale

Avnet Silica

Stack di comunicazione KNX per microcontrollori XMC dedicato ai sistemi di building e home automation

Avnet Silica, società Avnet (NYSE: AVT), ha annunciato la disponibilità di uno stack di protocollo di comunicazione in standard KNX implementato a livello firmware e rivolto allo sviluppo di applicazioni di building e home automation. Progettato per girare su microcontrollori industriali XMC™ di Infineon Technologies, il nuovo KNX Stack NGS sviluppato da Weinzierl Engineering mette a disposizione una piattaforma completamente certificata che aiuta i clienti a ridurre in modo significativo i tempi di sviluppo di prodotti e sistemi basati su KNX. Il sistema bus KNX è omologato ISO/IEC14543 e supporta tutti i media di comunicazione, compresi Ethernet (IP), radio-frequenza (RF) e doppino telefonico (TP). Si è evoluto fino a diventare uno dei più importanti standard di comunicazione per sistemi di home e building automation, offrendo una soluzione ideale per una vasta gamma di applicazioni tra cui controllo dell'illuminazione, sistemi HVAC, gestione energetica, contatori intelligenti, sicurezza, monitoraggio e allarme. Lo standard KNX definisce un complesso protocollo di comunicazione che può richiedere significativi investimenti in termini sia di implementazione sia di certificazione. Tuttavia l’offerta da parte di Avnet Silica del KNX Stack NGS per XMC realizzato da Weinzierl, permette ai clienti di acquisire una piattaforma omologata KNX Association capace di accelerare lo sviluppo di dispositivi basati su bus KNX. Ciò vale in particolare per le applicazioni altamente complesse, dove l'alternativa è lo sviluppo basato su soluzioni legacy che potenzialmente richiede un processo ingegneristico più lungo. In termini di architettura hardware, il core di un dispositivo KNX utilizza un microcontrollore che implementa la task applicativa nonché il protocollo di comunicazione KNX. Grazie alla disponibilità del KNX Stack NGS per le famiglie di microcontrollori XMC™ di Infineon è possibile ora ottimizzare costi ed efficienza di sistema nelle applicazioni industriali più esigenti. Lo stack viene eseguito sui microcontrollori XMC1000, comprendenti un nucleo ARM® Cortex®-M0, e sui microcontrollori XMC4000, che integrano un core Cortex® M4 ad alto rendimento e un'unità di calcolo in virgola mobile. Altre caratteristiche e dotazioni dei prodotti XMC™ includono una circuiteria analogica e mixed signal avanzata, un'unità PWM ad alta risoluzione e una vasta selezione di periferiche di comunicazione. Il firmware offre inoltre un sistema molto snello comprendente lo stack di comunicazione così come un'implementazione completa di un modello di dispositivo standardizzato, chiamato System B. Il firmware emula anche risorse KNX quali memoria o proprietà, garantendo la compatibilità ETS (Engineering Tool Software) senza alcuna restrizione. Tra le altre caratteristiche dello stack KNX spicca anche l'approccio model-driven per lo sviluppo applicativo. Utilizzando una descrizione dell'applicazione in sintassi Python, il tool di scripting kScript genera la voce di database per il software ETS, così come i file di configurazione e di intestazione per lo stack KNX. Il supporto Avnet Silica per i sistemi KNX prevede schede di valutazione e tool software, così come workshop di formazione, consulenza sulle architetture di sistema e assistenza completa durante il ciclo di sviluppo delle applicazioni.

Olimpia Splendid

Nuova pompa di calore aria-acqua Sherpa Monobloc

Olimpia Splendid presenta Sherpa Monobloc, la nuova pompa di calore monoblocco aria-acqua con installazione esterna che garantisce l’ottimale climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria sino a 60°C. Caratterizzata da un’unica unità esterna dalle forme compatte che racchiude il motore DC Inverter e provvede alla produzione sia di energia termica sia di ACS, Sherpa Monobloc è disponibile in sette taglie 4-6-8-12-15-12T-15T che vanno da 4kW a 15 kW. Si tratta di una soluzione affidabile ed ecologica per ottenere il massimo comfort tutto l’anno risparmiando sui consumi energetici (Classe A+ e A++ di efficienza energetica a seconda dei modelli), gestibile in maniera flessibile anche da remoto. Sherpa Monobloc amplifica la soluzione impiantistica SiOS (Sistemi idronici Olimpia Splendid), il sistema di gestione e controllo dell’impianto di climatizzazione, riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria che è composto da una pompa di calore accompagnata dai terminali d’impianto Bi2 e dal sistema di controllo domotico Aquadue Control. Energia rinnovabile per il riscaldamento e il raffrescamento Sherpa Monobloc è una pompa di calore intrinsecamente green: non brucia energia fossile perché è concepita per catturare il calore presente nell’aria e trasferirlo in modo efficiente ai terminali d’impianto. Per ogni kW consumato di energia elettrica, infatti, la novità Olimpia Splendid è in grado di produrre oltre 4 kW di energia termica. In altre parole, il 75% dell’energia generata in riscaldamento e raffrescamento è gratuita, pulita e rinnovabile. Le sue elevate prestazioni soddisfano i requisiti per beneficiare della detrazione fiscale al 65% per interventi di riqualificazione energetica degli edifici - come previsto dal DL n. 63 4 Giugno 2013 (legge di conversione n. 90 del 3 agosto 2013) e successive proroghe previste dalla Legge di stabilità 2016 - e per l’accesso alla tariffa elettrica dedicata D1. Inoltre, con Sherpa Monobloc è possibile beneficiare dell’incentivo del nuovo Conto Termico 2.0 (come previsto dal D.M. 16 febbraio 2016). Sherpa Monobloc mette a disposizione 12 curve climatiche per il riscaldamento e 2 per il raffrescamento in funzione della temperatura esterna dell’aria, lasciando la possibilità di aggiungere ulteriori curve climatiche personalizzate. Inoltre, la pompa di calore ha 2 setpoint configurabili in raffreddamento e altrettanti in riscaldamento, oltre a garantire un coefficiente di prestazione superiore a 4. Praticità e controllo flessibile, anche in remoto Sherpa Monobloc è semplice da installare, richiedendo unicamente l’allacciamento alle tubazioni idrauliche, e facile da gestire. La regolazione e il controllo di parametri e funzioni, infatti, sono affidati in primo luogo al termostato programmabile integrato, dotato di display a cristalli liquidi di agevole lettura. Il dispositivo vanta tutte le più evolute funzioni per il controllo delle varie tipologie di impianti a pompa di calore, tra cui la protezione antigelo gestita da software. La logica di funzionamento tiene conto della stagione climatica, della richiesta di carico termico e regola, di conseguenza, le frequenze del motore in base alla differenza tra temperatura dell’ambiente esterno e temperatura di mandata dell’acqua. Il programmatore giornaliero è dotato anche di modalità notturna, che permette un risparmio energetico del 20%. In alternativa, il funzionamento di Sherpa Monobloc può essere gestito e monitorato anche da un pannello di controllo in remoto.

Ariston

Nimbus hybrid universal, il sistema di calore aria/acqua permette di potenziare la caldaia grazie alla pompa di calore

Abbinabile a qualsiasi impianto già installato, Nimbus Hybrid è la soluzione ideale in caso di ristrutturazioni perché, sfruttando l’energia gratuita contenuta nell’aria, migliora le performance delle caldaie già esistenti abbattendo il costo della bolletta. Nimbus Hybrid Universal è il sistema a pompa di calore aria/acqua che si può abbinare a qualunque caldaia mista tramite il modulo idraulico universale per il riscaldamento domestico. E’ un prodotto che può essere installato agevolmente anche con caldaie di vecchia generazione ed è quindi una soluzione particolarmente adatta alle ristrutturazioni. Più risparmio economico grazie all’energia gratuita che proviene dall’aria Costituito da un modulo ibrido e da una pompa di calore 4, 6 o 8 kW, Nimbus Hybrid Universal sfrutta il generatore preesistente e l’energia gratuita rinnovabile utilizzata dalla pompa di calore. La tecnologia della pompa di calore, grazie ad un COP fino a 4.3, permette di riscaldare la casa prendendo fino al 70% dell’energia dal calore dell’aria esterna. L’intelligenza del sistema è racchiusa nell’”Energy Manager”, una centralina in grado di scegliere il generatore più performante da attivare in base alle condizioni esterne e la richiesta di calore interna. In questo modo potrà essere attivata la pompa di calore, la caldaia, oppure entrambi i generatori secondo le necessità di ottimizzazione. Nimbus Hybrid Universal guarda al futuro e alle energie rinnovabili grazie ad un collegamento dedicato per un’eventuale sistema fotovoltaico ed è dotato di una funzione fotovoltaica ad hoc per massimizzare lo sfruttamento di energia elettrica autoprodotta.Il comfort è garantito non solo in inverno, ma anche in estate grazie al kit cooling accessorio che è indispensabile sia in caso di sistema a unico circuito per caldo/freddo che in caso di sistema a due circuiti separati uno per il caldo e l’altro per il freddo. Con un’unica macchina si assicura quindi al cliente il benessere durante tutto l’anno.Il sistema è stato concepito per avere il minor impatto per l’abitazione: compattezza, flessibilità d’installazione, silenziosità e contiene tutti gli accessori per l’installazione inclusi. Il gestore di sistema Sensys per una migliore efficienza e affidabilità Tenere sotto controllo l’intero impianto è semplice con il gestore di sistema Sensys incluso di serie, che svolge anche la funzione di termostato ambiente contribuendo sia al comfort che al risparmio lavorando in sinergia con la sonda esterna (inclusa di serie nel pacchetto). Inoltre, il Sensys permette di monitorare i consumi, di effettuare una programmazione oraria e settimanale, di impostare i costi dell’elettricità e del gas (indispensabili per una gestione efficace dell’impianto).Infine lo scambiatore a piastre in acciaio inox, integrato nell’unità esterna, garantisce affidabilità e durata nel tempo; i kit exogel, le valvole e il filtro, che sono sempre inclusi nel prodotto, assicurano inoltre protezione contro il rischio di congelamento e di depositi di sporcizia.

Claudio Danelutto

Il riscaldamento diventa sostenibile con il termostato smart Rialto

Rialto: il sistema multitermostato smart wireless che fa risparmiare, non solo in bolletta! Grazie all’App gratuita “Rialto” è possibile accendere il riscaldamento solo quando serve, in modalità manuale oppure con programmazione del cronotermostato settimanale. Rialto sostituisce i vecchi termostati e cronotermostati e gestisce fino a 12 zone indipendenti: è programmabile da App scegliendo le temperature desiderate per tutte le ore ed i giorni della settimana, per trovare sempre la temperatura perfetta in ogni ambiente. Il controllo smart da remoto del riscaldamento permette di consumare meglio, solo quando effettivamente serve, eliminando gli sprechi e riducendo le emissioni di CO2. Installare ed utilizzare Rialto è semplice e veloce, indipendentemente dal sistema di riscaldamento domestico. Il Termostato Rialto sfrutta i collegamenti del termostato esistente ed è adatto sia ad impianti tradizionali con corpi radianti che impianti a pavimento. La centralina Rialto, cuore del sistema, si collega al modem ADSL di casa con un cavo ethernet e, dopo pochi secondi di configurazione guidata con App, il Termostato wireless è a disposizione per ottimizzare il funzionamento del riscaldamento, quindi risparmiare! Il sistema Rialto è progettato, prodotto e sviluppato interamente in Italia: dalla App all’elettronica, fino agli imballi ed alle plastiche: il vero 100% made in Italy! Rialto è un prodotto a “km 0”: grazie ad una filiera corta, Rialto punta alla sostenibilità ambientale fin dalla fase produttiva.

Rialto Comfort

Il riscaldamento diventa sostenibile con il termostato smart Rialto

IL sistema multitermostato smart wireless che fa risparmiare, non solo in bolletta! Grazie all’App gratuita “Rialto” è possibile accendere il riscaldamento solo quando serve, in modalità manuale oppure con programmazione del cronotermostato settimanale. Rialto sostituisce i vecchi termostati e cronotermostati e gestisce fino a 12 zone indipendenti: è programmabile da App scegliendo le temperature desiderate per tutte le ore ed i giorni della settimana, per trovare sempre la temperatura perfetta in ogni ambiente. Il controllo smart da remoto del riscaldamento permette di consumare meglio, solo quando effettivamente serve, eliminando gli sprechi e riducendo le emissioni di CO2. Installare ed utilizzare Rialto è semplice e veloce, indipendentemente dal sistema di riscaldamento domestico. Il Termostato Rialto sfrutta i collegamenti del termostato esistente ed è adatto sia ad impianti tradizionali con corpi radianti che impianti a pavimento. La centralina Rialto, cuore del sistema, si collega al modem ADSL di casa con un cavo ethernet e, dopo pochi secondi di configurazione guidata con App, il Termostato wireless è a disposizione per ottimizzare il funzionamento del riscaldamento, quindi risparmiare! Il sistema Rialto è progettato, prodotto e sviluppato interamente in Italia: dalla App all’elettronica, fino agli imballi ed alle plastiche: il vero 100% made in Italy! Rialto è un prodotto a “km 0”: grazie ad una filiera corta, Rialto punta alla sostenibilità ambientale fin dalla fase produttiva.

Bosch

Caldaie a condensazione Logamax plus e pompe di calore Logatherm per tutte le applicazioni

Buderus, marchio della Divisione Termotecnica di Bosch, leader mondiale nei sistemi di riscaldamento per edifici residenziali, presenta la gamma completa di caldaie di design in vetro titano, innovative e tecnologiche. Le novità, adatte per ogni tipo di applicazione, sono frutto della continua ricerca e sviluppo dell’azienda per rispondere al meglio alle esigenze dei clienti. Il DNA della nuova generazione di sistemi di riscaldamento Buderus è costituito da innovazione, efficienza e attenzione ai consumi, sempre nel rispetto dell’ambiente, grazie anche alla possibilità di integrazione con fonti di energia rinnovabile. Prodotti di design, da ammirare, che si inseriscono perfettamente negli ambienti domestici come veri e propri elementi di arredo e gestibili facilmente con ogni smart device tramite la connessione Internet. Un nuovo sito dedicato www.latuacaldaia.it svela la gamma completa di soluzioni in vetro titanio per il riscaldamento a firma Buderus. Gamma completa di caldaie in vetro titanio La linea di caldaie a condensazione Logamax plus è contraddistinta da un design esclusivo. Le caldaie sono dotate di un mantello in vetro temprato al titanio infrangibile e sono disponibili in due versioni: bianca o nera. Lo schermo soft touch auto-esplicativo, comodo ed intuitivo, la regolazione e la gestione da remoto tramite app e sistemi di Smart Home, la tecnologia ALU plus che riduce l’accumulo dei residui della combustione e dello sporco nello scambiatore di calore in lega di alluminio-silicio delle caldaie, la regolazione Venturi che assicura una modulazione costante definendo automaticamente la quantità di miscela fra gas ed aria più adeguata, sono le caratteristiche tecniche innovative che rendono unici questi prodotti Buderus. Logamax plus - Caldaie murali a condensazione - Logamax plus GB172i coniuga semplicità di manutenzione e utilizzo, robustezza e grande versatilità. Tutti i componenti sono facilmente accessibili e l’installazione è facilitata anche negli spazi più ridotti. - Logamax plus GB192i è ideale per chi cerca quanto di meglio possa oggi offrire il mercato degli apparecchi a condensazione: le più elevate performance in termini di efficienza, un design nuovo e ricercato e un eccellente rapporto qualità-prezzo. - Logamax plus GB192-30 iT40S è la caldaia a condensazione murale a gas con accumulatore sanitario a stratificazione da 40 litri, affiancato alla caldaia, con connessioni migliorate per rendere l’installazione ancora più semplice. Inoltre, il nuovo design con frontale in vetro al titanio bianco fa sì che si integri alla perfezioni in ogni contesto domestico. Logamax plus - Caldaie a condensazione a basamento - Logamax plus GB192iT è la caldaia a condensazione a basamento a gas con accumulo sanitario a stratificazione sottoposto. Pronta per l’integrazione con fonte di energia solare garantisce convenienza e versatilità: tutto questo in soli 0,4 m2, per portare l’innovazione in tutti gli ambienti. - Logamax plus GBH192iT è il gruppo termico compatto con accumulatore puffer con copertura frontale in vetro al titanio (accessorio) in grado di sfruttare le fonti di energia rinnovabili sia per la produzione di acqua calda sanitaria che riscaldamento. Il tutto senza rinunciare a un design elegante e innovativo. - Logamatic TC100 il nuovo termostato digitale che coniuga caratteristiche innovative a un design moderno ed elegante. Può essere gestito da remoto attraverso un’App che permette di visualizzare anche i dati del consumo di energia per il riscaldamento e per la produzione di acqua sanitaria. Il termostato è dotato della funzione "presenza" che serve a localizzare gli abitanti di una casa, rilevati attraverso il proprio smartphone, e a regolare la temperatura dei singoli ambienti in relazione alle presenze rilevate. Inoltre, il dispositivo memorizza in maniera autonoma le abitudini e i consumi dell'utente, adeguando il fabbisogno di comfort. La gamma di pompe di calore aria-acqua reversibili Logatherm rappresenta la risposta ecologica alle moderne necessità di climatizzazione invernale ed estiva e di produzione di acqua calda sanitaria. Queste soluzioni di ultima generazione, sempre caratterizzate dal design innovativo e controllabili da remoto, garantiscono le migliori prestazioni disponibili sul mercato ed un comfort ottimale in qualsiasi condizione. - Logatherm WPLS.2 è adatta a tutti i tipi di abitazione, dai piccoli appartamenti alle grandi ville, poiché disponibile in un ampio range di potenza, da 3 a 15 kW, in 10 taglie diverse e ad alimentazione monofase o trifase. - Logatherm WPL..AR può essere integrata in sistemi esistenti o inserita in nuove costruzioni di qualsiasi dimensione. E’ predisposta per il riscaldamento con temperature esterne fino a -20°C, e per il raffrescamento estivo, con temperature esterne fino a 46°C. - Logatherm WPL..HT grazie alla tecnologia ad iniezione di gas caldo e alla modulazione del compressore con inverter gestisce temperature fino a 65 °C. È disponibile in 2 taglie di potenza da 7 o 13 kW ed alimentazione monofase o trifase.

ECO-CONTROL

Strumentazione per analisi biogas

I dispositivi di sicurezza sono gli stessi previsti nella serie EC020, quindi rilevatore di condensa, pressostato di basso flusso, rilevatore di fughe gasinterne all’armadio, valvola di intercettazione per gas in pressione). Per la misura dell’H2S ad alta concentrazione sono possibili due soluzioni: un sistema di diluizione del campione e spurgo con aria ambiente in caso di superamento di un livello di concentrazione massima, allo scopo di evitare la saturazione del sensore, oppure la misura a campionamento per brevi periodi seguiti da spurgo con aria comandata da timer e/o dal sistema di gestione esterno.

Baxi

Caldaie a condensazione Prime: ingombro ridotto, potenza ed efficienza in classe A

Nel 2016 Baxi introduce una nuova gamma di caldaie murali a gas a condensazione per il riscaldamento e la produzione di ACS. Due i modelli – 24 kW e 28 kW – in grado di fornire una soluzione efficace, performante e facile da installare quando si sostituiscono le caldaie convenzionali. Prime è la caldaia a condensazione Baxi, compatta, facile da installare e da usare. È questa la carta d’identità della nuova gamma che Baxi introduce sul mercato. Al suo interno, una serie di accorgimenti che permettono all’installatore di accelerare i tempi di sostituzione della caldaia. Inoltre, l’innovativa tecnologia del gruppo di combustione, la pompa ad alta efficienza e la serie di termostati ambiente modulanti garantiscono ottime performance nei consumi. Prime, infatti, è stata progettata rispettando le Direttive Ecodesign e Labelling, raggiungendo eccellenti risultati sia in funzione riscaldamento che nella produzione di acqua calda sanitaria. Una gamma compatta, modellata sulle esigenze dell’installatore Il design delle nuove caldaie risponde a una domanda fondamentale: quali sono i fattori che aiutano l’installatore nel suo lavoro? Da questo punto di partenza derivano alcune scelte. Come per esempio le dimensioni contenute (700x395x279 mm), il peso ridotto, l’accesso frontale alla connessione elettrica per velocizzare i collegamenti, gli interassi degli attacchi idraulici identici a quelli delle caldaie convenzionali di casa Baxi e la staffa di fissaggio con agganci a vista che facilita notevolmente l’ancoraggio a parete. Prime soddisfa i requisiti della norma UNI 7129 perché è integrata da una valvola non ritorno fumi che le permette di essere allacciata a canne fumarie collettive in pressione. La disponibilità del tubo flessibile di scarico da Ø 50 mm, inoltre, consente il risanamento delle canne fumarie fino a una lunghezza massima di 40 metri di scarico. Una gamma di scarichi per i fumi consente anche di far fronte a tutte le tipologie di impianti esistenti: lo scarico fumi centrale e lo scarico separato orientabile, fornito di serie, permettono di sostituire facilmente le vecchie caldaie standard. Dove, invece, lo spazio è limitato e lo scarico fumi è nella parte posteriore della caldaia, Baxi fornisce, come optional, una curva coassiale a 90° ribassata. A richiesta, è possibile avere anche lo scarico coassiale Ø 60/100. Nuovo gruppo di combustione: il vero motore dell’efficienza Se la cura per i dettagli è l’elemento che semplifica il lavoro dei professionisti, basta aprire la nuova caldaia per capire come l’innovazione ha effetti diretti nella gestione ottimale dei consumi. Il nuovissimo bruciatore è il cuore di Prime: assicura un maggiore comfort termoacustico e riduce le emissioni di NOx e CO. La porta fredda, inoltre, abbassa le perdite del 75% garantendo risparmi sia durante il funzionamento sia in fase stand-by, velocizzando anche la manutenzione. Il nuovo sifone per lo scarico della condensa, infine, è di facile accesso per una pulizia più comoda e rapida. Una caldaia connessa per una gestione intelligente del comfort Prime è gestibile attraverso l’innovativo cronotermostato digitale BAXI MAGO, il tutto manualmente oppure attraverso uno smartphone. Scaricando l’app su smartphone o tablet (iOs, Android e Windows Phone) è possibile dialogare, anche da remoto, con tutto il sistema di riscaldamento dell’abitazione. L’utilizzo è semplice e veloce: grazie a un breve questionario si crea una prima programmazione basata su orari e abitudini dell’utente. Inoltre, sempre e in qualsiasi luogo, ogni persona può monitorare i grafici dei consumi settimanali, mensili o annuali, con la possibilità di avere stime e previsioni anche sulle performance future. Grazie all’app è facile ottimizzare il funzionamento: basta un istante per posticipare l’orario di accensione del riscaldamento anche da remoto, mentre il termostato, in dialogo diretto e continuo con la caldaia, ne modula la potenza in base alle necessità. Più risparmio, quindi, e meno sprechi di energia. L’app consente anche di memorizzare i contatti del Centro Assistenza più vicino che, con l’autorizzazione dell’utente, può monitorare i dati della caldaia e intervenire in modo tempestivo per eventuali urgenze.

Luigi Signori

Le novità del software di configurazione ETS4 e gli esempi applicativi

Le opportunità del sistema KNX: dalla gestione delle energie rinnovabili allo smart metering, alle soluzioni per l'efficienza energetica nell'ambito della domotica.

Honeywell

Anche il riscaldamento ha la sua etichetta

Lo scorso 26 settembre è entrata in vigore la direttiva europea ErP che ha reso obbligatoria all’interno dell’UE l'etichettatura sull'efficienza energetica dei sistemi di riscaldamento. Grazie alla direttiva ErP sarà più facile scegliere il prodotto più efficiente, ridurre così le emissioni di anidride carbonica nonché i costi energetici e raggiungere gli obiettivi del Protocollo di Kyoto fissati per l'anno 2020 in materia ambientale. ErP è l’acronimo di “Energy related Products” (prodotti connessi all’utilizzo dell’energia) ed è l’abbreviazione che identifica la Direttiva Europea ErP 2009/125/CE, definita dalla CEE con l’intento di ridurre il consumo energetico dei prodotti mediante una progettazione ecocompatibile (“eco-design”). Fino ad oggi ErP è stata utilizzata sugli elettrodomestici, ma dallo scorso 26 settembre la direttiva ha iniziato ad applicare la sua validità anche sui prodotti del riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria. Secondo il testo della direttiva, tutti i nuovi prodotti destinati al riscaldamento e/o alla produzione di acqua sanitaria, con potenza termica nominale inferiore o pari a 70 kW, dovranno riportare un’etichetta energetica che ne evidenzi la classe di efficienza. Per quanto riguarda i prodotti precedentemente immessi sul mercato invece, questi possono essere regolarmente commercializzati anche se privi di etichetta energetica. Erp inoltre, prevede diverse etichette energetiche sulla base dell’impiego del generatore utilizzato: per il riscaldamento da A++ a G; per la produzione di acqua sanitaria da A a G. Grazie all’impiego delle etichette energetiche il consumatore può identificare facilmente il livello di efficienza di un prodotto scegliendo così quello che meglio risponde alle proprie esigenze avendo altresì maggiori informazioni per confrontare diverse soluzioni. Per i prodotti la cui efficienza di trasformazione è influenzata dalle condizioni esterne, quali i prodotti a pompa di calore, il dato di efficienza è riportato per la fascia climatica media. Oltre alle etichette energetiche di prodotto, i regolamenti europei hanno previsto anche la creazione di un’etichetta di sistema nel caso si realizzi un impianto in cui operino diversi apparecchi, componenti e controlli. Questa etichettatura, grazie alle combinazioni dei dati dei diversi elementi utilizzati nell’impianto, consentirà di realizzare sistemi in grado di raggiungere livelli di efficienza anche superiori a quelli dei singoli generatori. Il regolamento europeo prevede che l’etichetta di sistema debba essere resa disponibile da chi fornisce e/o mette in funzione l’impianto (venditori installatori); tale facoltà è concessa anche ai costruttori. Le linee guida dettate dalla direttiva valgono e sono già applicate anche ai termostati intelligenti come evohome cc di Honeywell che appartiene alla più alta classe di efficienza energetica (Classe VIII ). Il sistema di controllo della temperatura, se di classe elevata appunto, permette di migliorare ulteriormente l’efficienza energetica globale dell’impianto. Rispetto a uno strumento tradizionale, evohome cc permette di gestire fino a 12 differenti zone, di qualsiasi abitazione, con qualsiasi tipologia di impianto, termosifoni o riscaldamento a pavimento, personalizzando la temperatura di ogni spazio in base alle esigenze e ai momenti d’uso delle stanze. Uno strumento talmente smart che riconosce quando una finestra è aperta così come è in grado di apprendere le abitudini di riscaldamento adottate da ogni persona. L’installazione è molto semplice e non richiede alcuna opera muraria o cablaggio elettrico. Con evohome cc è disponibile anche la app gratuita Total Connect Comfort che permette di controllare a distanza e la temperatura della propria casa. Disponibile sia per iOS sia per Android, l’applicazione consente di accendere, spegnere, aumentare o abbassare la temperatura direttamente dal proprio smartphone o tablet in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi.

Gruppo Hera

Modena: dallo smart metering alla smart city

Antonio Di Nunzio

Efficienza energetica e smart meter

Alessandro Moscatelli

Internet of Things per le città del futuro

Circuito Eiom